Con gli Xseries Ibm contrattacca Hp nei server Intel

Grande attenzione ai partner con strategie mirate sia per il volume che per il valore

Sul fronte server Intel Ibm è convinta di aumentare la propria share di mercato appropriandosi degli inevitabili resti del grande merger tra Hp e Compaq. Lo dice senza mezzi termini Francesco Angeleri, vicepresidente europeo per il brand XSeries di Ibm, che punta molto sulle novità tecnologiche dei suoi server e sulle capacità reattive del canale sia a livello dei prodotti enty level (a volume) che sulla gamma più alta (a valore) che dispone di grandi potenzialità con i nuovi modelli 235, 255, 360 e 440.
Due sono gli elementi strategici che Ibm mette sul piatto di un duello ormai già in corso: da un lato maggior chiarezza tecnologica sul medio e lungo periodo, dall'altra forte attenzione al canale con incentivi e “tappeti rossi” per chi vuole mantenere una proposta multivendor in portafoglio senza aderire completamente al cartello Hp+Compaq.
“Anche il mercato Intel - sottolinea Angeleri -, pur usando componenti standard, sta ormai differenziandosi e la nuova architettura Exa (Enterprise X architteture, Ndr) montato sul 440 e sul 360, si muove in questa direzione”.
Così Big Blue ha annunciato anche la possibilità di avere partizionamenti fisici e logici delle sue macchine, in modo da sfruttare il potente 440 anche per fare server consolidation.
L'attacco di Ibm ha il suo centro nell'azione del canale e nella sua formazione. Alcuni partner selezionati saranno certificati per creare un canale dedicato alle soluzioni di gamma alta degli Xseries. Per i rivenditori a volume è già in vigore e dovrebbe essere confermato anche per il secondo semestre, il Reseller advantage program (Rap), su quello a valore troviamo lo “Smb Bonus” che riguarda partner propositivi che operano sui sistemi e progetti Hi-End, già convalidato fino al dicembre del 2002. Per tutti i partner incentivi e bonus extra per chi riesce ad appropriarsi di progetti di consolidation su brand differenti da Ibm. Il riferimento alla nuova Hp è palese, come l'intenzione di diventare leader in in Europa per i server Intel.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome