Con eRServer 1.2 PostgreSql implementa gli slave multipli

L’azienda canadese ha rilasciato un aggiornamento al suo software commerciale di replicazione eRServer che adesso supporta slave multipli nelle replicazioni master-to-slave.

Sono già disponibili le copie di eRServer versione 1.2, l'aggiornamento apportato da PostgreSql al proprio software commerciale di replicazione che adesso, fra le principali nuove funzionalità, supporta slave multipli nelle replicazioni da master a slave. Il sistema di slaves multipli è comunemente utilizzato per i casi di interruzione del computer, allorché il processo delle richieste viene affidato ad un altro apparato. Secondo uno dei principali sviluppatori di PostgreSql, Bruce Momjian, lo spostamento verso gli slave multipli rappresenta un primo passo negli ultimi progressi dell'azienda open-source in materia di replicazione multimaster. Tale impostazione abiliterebbe gli utenti a gestire i carichi e a modificare i dati all'interno di un qualsiasi server connesso al sistema di replicazione, caratteristica che l'azienda progetta di includere in PostgreSql 7.5, la cui uscita è prevista per il prossimo Giugno. Fra le altre caratteristiche di eRServer 1.2 figurano le procedure semplificate di installazione e configurazione, la capacità di creare ambienti di analisi dei database, classificazione di query e regolazione dei livelli di caricamento, replicazioni continue o periodiche, mirroring e data recovery. La nuova versione di eRServer può essere ordinata dai vecchi clienti Gold e Platinum Support, mentre i nuovi utenti possono rivolgersi all'area Support del sito www.pgsql.com o al programma PostgreSql's Certified Alliance Partners. Il prezzo è di circa 10 dollari per i clienti Gold Support e raddoppia per la fascia Platinum.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome