Con Dreamweaver UltraDev addio alle pagine statiche

I siti Internet di oggi sono sempre più legati al contenuto dei database e questo fenomeno spinge ogni giorno di più gli sviluppatori a realizzare pagine dinamiche, che assumono una forma diversa ogni volta che un utente le richiede al se …

I siti Internet di oggi sono sempre più legati al contenuto dei
database e questo fenomeno spinge ogni giorno di più gli sviluppatori
a realizzare pagine dinamiche, che assumono una forma diversa ogni
volta che un utente le richiede al server che le ospita. Una tendenza
ormai affermata che ha contagiato anche le grandi software house
attive nel settore.
E' il caso di Macromedia, l'azienda americana che ha inventato il
protocollo multimediale Flash e che ha recentemente presentato
UltraDev, la nuova versione della piattaforma di sviluppo Dreamwaver.
Compatibile sia con Windows che con Macintosh, Ultradev permette di
gestire applicazioni Asp, Jsp e Cold Fusion in un unico ambiente di
sviluppo e rappresenta un'evoluzione dell'ambiente Dreamweaver 3. La
sua grafica viene integrata dalla possibilità di mantenere il
controllo sui codici sorgente: gli utenti possono così connettere
rapidamente pagine web nuove o già esistenti a database, visionare in
anteprima i dati nello spazio di lavoro aggiungere parti logiche del
server, navigazione ed interattività.
La soluzione Macromedia promette di velocizzare il lavoro degli
sviluppatori, di mantenere il controllo completo sul proprio sito, e
di connettere le applicazioni ai server standard e ai database. I web
designer hanno a disposizione diverse caratteristiche per creare
design di grandi siti, fra cui le funzioni tradizionali di
Dreamweaver come Dream Templates, Css Styles e JavaScript Behaviors.
Altra caratteristica della nuova piattaforma, la possibilità per gli
sviluppatori di visualizzare in anticipo l'aspetto delle pagine
dinamiche, così da ridurre ulteriormente i tempi di sviluppo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome