Compuware-Ibm, questione chiusa

Un compromesso risolve la questione sull’appropriazione dei codici, che durava da tre anni. A Big Blue costa 400 milioni di dollari.

Si chiude la causa fra Compuware e Ibm con un accordo del valore di 400 milioni di dollari.


Compuware, lo ricordiamo, aveva citato in giudizio esattamente tre anni fa (era il marzo del 2002) Big Blue, rea, secondo la società di Detroit di aver preso il codice sorgente delle sue applicazioni per mainframe File-Aid e Abend-Aid, per creare i tool File Manager e File Analyzer.


L'accordo compromissorio raggiunto dalle due società prevede l'applicazione delle licenze incrociate sulle tecnologie utilizzate nelle due linee di prodotto. Oltre a ciò, Ibm prenderà in licenza software da Compuware per 140 milioni di dollari e acquisterà dalla società del Michigan, nei prossimi quattro anni, servizi per 260 milioni di dollari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here