Compaq vende la tecnologia TruCluster a Oracle

Compaq e Oracle hanno annunciato un accordo di marketing e di sviluppo triennale, che vedrà sette delle tecnologie "core" del software di clustering, Compaq TruCluster, per l’ambiente Tru64 Unix, inserirsi in una futura release del dat …

Compaq e Oracle hanno annunciato un accordo di marketing e di
sviluppo triennale, che vedrà sette delle tecnologie "core" del
software di clustering, Compaq TruCluster, per l'ambiente Tru64 Unix,
inserirsi in una futura release del database cluster enabled
Oracle9i, dal nome in codice di Project Huron. Secondo alcuni grandi
utilizzatori, TruCluster è uno dei migliori ambienti di clustering
per il mondo Unix e Compaq sta cercando di anticipare l'utilizzo
della tecnologia di clustering per il supporto di carichi di lavoro
estesi e non solo per semplici operazioni di backup di server image.
Dal canto proprio, col lancio di Oracle9i l'ottobre scorso, Oracle
annunciò una nuova tecnologia denominata Cache Fusion Architecture
che, inserita semplicemente, collegava le memorie cache condivise in
un cluster di server, utilizzando collegamenti ad alta velocità Fibre
Channel e presentando poi un single database image, alle
applicazioni. In uno scenario tipico, le aziende utilizzano Oracle
Parallel Server e strati Unix o Nt, utilizzando ciò che viene
definito "approccio a dischi condivisi". Qualche
implementazione cluster di database tradizionali, come Oracle 8i, Ibm
Db2, e Microsoft Sql Server, implementa uno schema alternativo
denominato "federated database", dove ogni nodo server, all'interno
di un cluster, ha una copia del proprio database, del sistema
operativo e delle applicazioni. Con Cache Fusion, il database
Oracle9i è sincronizzato con collegamenti ad alta velocità tra le
memorie dei server, invece che attraverso le più lente infrastrutture
disco di I/O. Quindi per quale motivo Oracle avrebbe bisogno della
licenza della tecnologia TruCluster di Compaq? é abbastanza semplice:
la summenzionata tecnologia di clustering non si intreccerà in un
database (come nel caso dell'implementazione del Db2 di Ibmper S/390
e zSeries, che fanno funzionare il proprio clustering Parallel
Sysplex, o come negli As/400 e iSeries, utilizzando l'implementazione
parallela di Db2/400). Oracle, infatti, ha creato differenti
implementazioni di scalabilità clustering per ogni ambiente di
clustering. Con l'effettiva standardizzazione di TruCluster con
Oracle9i, mentre Compaq sarà avvantaggiata con il proprio ambiente
Tru64, ogni ambiente che supporterà Oracle9i Real Application
Clusters avrà eventualmente la stessa scalabilità di supporto
clustering. A lungo andare anche Solaris, Aix, Hp-Ux e Windows
beneficeranno dell'accordo firmato dalle due aziende. L'iniziale
offerta di Compaq per il Real Application Clusters sarà rilasciata
sulla stessa piattaforma a 4 vie Es40 AlphaServer che la società ha
annunciato lo scorso autunno. Oracle, invece, intende mettere in
pista Oracle9i Real Application Clusters a metà di quest'anno, mentre
la proprietà intellettuale di Compaq sarà inserita in questo prodotto
alla fine dell'anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here