Home Digitale Come sperimentare la realtà virtuale e aumentata nel browser

Come sperimentare la realtà virtuale e aumentata nel browser

Come la specifica WebVR che la ha preceduta, la WebXR Device API è un prodotto sviluppato dell’Immersive Web Community Group che riunisce ingegneri di Google, Microsoft, Mozilla e altre organizzazioni, per implementare la realtà virtuale e aumentata in un browser web.

Se WebVR era un’API sperimentale progettata per abilitare applicazioni di realtà virtuale (VR, Virtual Reality), l’API WebXR che ha sostituito WebVR ha esteso l’ambito e sottolineato questo ampliamento con la “X” nel nome, che indica tutto lo spettro delle esperienze immersive.

La realtà aumentata e virtuale, ha messo in evidenza Google, stanno aprendo nuove possibilità per come interagiamo con il mondo e le informazioni intorno a noi. WebXR ha l’ambizione di riunire la realtà aumentata e la realtà virtuale sul web per renderli più convenienti e ampiamente accessibili.

Ora, sulla piattaforma Experiments with Google, la società di Mountain View ha lanciato una nuova raccolta di demo WebXR per mostrare agli utenti ciò che è possibile fare con questa tecnologia.

Si tratta di una raccolta di esperienze di vario genere, da applicazioni di utilità a semplici esperienze immersive finalizzate all’intrattenimento.

realtà virtuale aumentata WebXR Google

Sodar aiuta a visualizzare il distanziamento fisico che purtroppo fa ora parte della nostra vita, come misura necessaria per contrastare la pandemia di Covid-19.

Attivando un radar personale riprodotto in realtà aumentata dal browser, l’utente può visualizzare un’area di due metri attorno a sé in qualsiasi ambiente.

Con Measure Up, invece, è possibile calcolare la lunghezza, l’area e il volume degli oggetti e degli spazi intorno a noi, senza usare un metro ma solo con l’ausilio dello smartphone.

Floom è un nuovo modo divertente di esplorare il pianeta, costruito sulla base di WebXR e Google Maps. Q

uesto esperimento consente, rimanendo nel browser del proprio smartphone, di scavare un tunnel virtuale attraverso la Terra per vedere cosa c’è dall’altra parte.

Basta cambiare l’angolazione del dispositivo per controllare come il tunnel interseca il globo terrestre, esplorando luoghi diversi e distanti dalla propria posizione.

Picturescape è dato come coming soon: questo esperimento trasforma la libreria di Google Photos in una galleria immersiva in modo da poter esplorare i propri ricordi in realtà aumentata.

Questi esperimenti sono stati realizzati da Google Creative Lab usando l’API WebXR.

Per sperimentare con queste dimostrazioni delle tecnologie di realtà virtuale e aumentata nel browser basta avere a disposizione un dispositivo Android supportato e l’ultima versione di Chrome.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php