Come si migra il mainframe

Così Publiacqua è passata ai sistemi aperti, senza perdere un minuto di lavoro.

Publiacqua, società formata dalle istituzioni locali, affidataria della gestione del servizio idrico integrato nell'area del Medio Valdarno, ha compiuto la migrazione da mainframe a una piattaforma basata sui sistemi aperti. Lo ha fatto con tecnologia Microfocus, implementata Di.Gi.

L'esigenza era di trasferire alcune applicazioni mission critical (quali la contabilità generale, fatturazione, contabilità lavori, gestione delle utenze) che risiedevano su un ambiente mainframe Os 390 in un ambiente di tipo open, per poter estendere la vita delle applicazioni in parallelo alla migrazione su sistema Erp, per ridurre i costi di manutenzione.

In particolare, per la realizzazione del progetto Di.Gi ha proposto un server Intel con sistema operativo SuSe Linux Enterprise Server 8, Server Express, Enterprise Server con Mto di Microfocus e un Database Ibm Db2 Udb versione 8.2.

Operativamente la migrazione è avvenuta in quattro fasi: trasferimento dati e applicazioni dal mainframe di Publiacqua al mainframe Di.Gi di Milano, mgrazione e re-hosting con la conversione di dati e applicazioni da Cobol Cics Mainframe a Cobol Cics Microfocus per Open System, test tramite il collegamento da remoto alla rete Di.Gi da parte del personale di Publiacqua, produzione (fase in cui Di.Gi ha svolto anche il ruolo di outsourcer dal proprio centro di elaborazione dati di Milano, monitorando il nuovo ambiente).

Nell'arco di tutto il processo di migrazione, durato tre mesi, il personale di Publiacqua non ha subito interruzioni negli accessi ai dati in quanto, collegandosi da remoto ai sistemi installati presso Di.Gi, ha sempre avuto la disponibilità delle applicazioni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here