Come proteggere i dati dai fulmini

Sei consigli di comportamento da Apc by Schneider Electric.

Il Servizio Meteorologico dell'Aereonautica Militare sostiene che in Italia il mese più a rischio fenomeni temporaleschi è agosto, anche se i fulmini sono una costante durante l'anno. Secondo i dati del Sistema di Rilevamento Fulmini (Sirf) del Cesi (Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano), sul territorio nazionale dall'inizio del 2008 a fine giugno sono caduti 393.547 fulmini.

Apc by Schneider Electric, società esperta nel settore dell'alimentazione energetica It e industriale, mette in guardia da questi fenomeni che possono causare danni rilevanti con conseguenti perdite di dati.

Allo scopo, ha stilato una lista di sei consigli, validi per qualsiasi realtà produttiva, ma anche domestica.

Primo: gli apparecchi vanno protetti dalle sovratensioni utilizzando prese protette a basso voltaggio e il luogo in cui ci si trovano deve avere un sistema di messa a terra adeguato.

Poi va adottato un dispositivo di protezione dai picchi di tensione, prediligendo un modello in grado di proteggere tutti gli elementi che possono essere danneggiati: oltre a cavi elettrici, cavi telefonici, linee dati e cavi coassiali

Terzo, va aggiunto un gruppo di continuità (Ups) a quelle apparecchiature che devono continuare a funzionare anche in assenza di corrente.

Per chi ha impianti di riproduzione o trasmissione video, come gli home theater, va usato uno strumento regolatore di tensione, che migliora la qualità dell'alimentazione. Il sistema tiene sotto controllo il voltaggio e filtra il “rumore” sulla linea elettrica, proteggendolo allo stesso tempo dai picchi di tensione.

Per cautelarsi ulteriormente vanno scelti sempre prodotti di protezione dell'alimentazione con garanzia a vita contro i danni che le apparecchiature connesse dovessero subire.

Infine, va tenuta in alta considerazione la certificazione delle apparecchiature: vanno scelti sempre prodotti con certificazioni riconosciute come Ul e Ce.

Per facilitare la scelta degli strumenti per la protezione dalle sovratensioni Apc ha realizzato un tool online, sul proprio sito, che permette di individuare quello più adeguato ai propri bisogni. Ovviamente ha anche una propria soluzione, Apc SurgeArrest Performance, che protegge tutte le linee di dati e i dispositivi connessi alla rete elettrica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here