Come Ingram Micro "archivia e memorizza"

Rivenditori, ma non solo, a caccia di dispositivi per l’immagazzinamento e la sicurezza dei dati. Ne parliamo con Stefania Mungai product manager Components division per la filiale italiana

Ecco l'opinione di un distributore da tempo attivo in questo settore.

Che tipo di offerta di storage in ambito consumer è maggiormente richiesta
dai rivenditori? Quali sono i marchi e le tipologie che trattate?

Stiamo assistendo a una domanda crescente, e di conseguenza a un'offerta
altrettanto ampliata, di prodotti che pur servendo sempre all'immagazzinamento
e alla sicurezza dei dati, sono fortemente orientati all'end-user, mentre
fino a oggi storage era sinonimo di salvaguardia dei dati e orientato ad assemblatori
e a corporate dealer con prodotti altamente tecnologici.
I nuovi prodotti che distribuiamo sono quindi di facile utilizzo e permettono
a chiunque di effettuare back-up, e non solo quello, dei dati.
L'offerta si delinea con dispositivi esterni "plug and play" che ne
assicurano la facilità di utilizzo.

Ci sono prodotti che "tirano" più di altri in questo momento?
Come sta andando questo mercato?

La domanda, proveniente dal mondo consumer, coinvolge quasi tutti i prodotti
di storage esterni; in particolar modo in Ingram Micro riscontriamo una forte
richiesta di prodotti di masterizzazione e anche di tutti quei dispositivi che
permettono l'immagazzinamento dei dati e la possibilità di portarseli
ovunque. Gli Hdd esterni, gli Stick Usb e lo storico Zip, sono i più
richiesti.

All'interno della vostra organizzazione avete una struttura dedicata a questi
prodotti?

Da tempo Ingram Micro dedica una parte della sua struttura a questo mercato;
con la storica divisione Components.
Attualmente la Components division sta sviluppando e ampliando la struttura
degli specialist components, che risponderanno alle domande e alle problematiche
che i rivenditori sollevano sui prodotti relativi a questa divisione, sia relativamente
al mondo consumer, sia a quello che riguarda complesse applicazioni e soluzione
destinate al mercato enterprise.

Oltre al canale dei dealer, vendete questi prodotti, o pensate di farlo,
anche presso la Gdo?

Pensiamo che a breve i prodotti storage di cui stiamo parlando passeranno per
questo canale, tenuto conto anche della business unit creata in Ingram a inizio
anno e focalizzata su Gdo e Gds. I prodotti saranno disponibili grazie all'offerta
di confezioni retail appositamente create dai brand per questo mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome