Home Digitale Come condividere le proprie immagini di Google Street View

Come condividere le proprie immagini di Google Street View

Street View di Google Maps offre una rappresentazione dei luoghi attraverso immagini che ricompongono in modo immersivo le località in cui l’utente sta navigando virtualmente.

La maggior parte delle immagini usate per questa funzionalità provengono dalle auto di Street View di Google.

Ma ora, con l’app Street View per Android aggiornata da Google, diventa più facile che mai per tutti gli utenti acquisire le proprie immagini di Street View e metterle al posto giusto su Google Maps.

Usando il nuovo strumento Connected Photos dell’app, infatti, chiunque può registrare una serie di immagini collegate mentre si sposta lungo una strada o un percorso.

Google Mapos Street View

Tali immagini vengono catturate utilizzando ARCore, la stessa tecnologia di realtà aumentata che Google usa per produrre esperienze come Live View. Dopo aver registrato le immagini e averle pubblicate tramite l’app Street View, queste vengono ruotate e posizionate per creare automaticamente una serie di foto connesse.

Queste connected photos vengono quindi posizionate nel luogo corretto su Google Maps, in modo che la nuovo Street View creata possa essere trovata nella posizione esatta in cui essa è stata scattata, per permettere agli altri utenti di visualizzarla ed esplorarla.

Prima dell’implementazione di questa funzione, ha spiegato Big G, in genere sarebbero state necessarie speciali telecamere a 360 gradi per acquisire e pubblicare immagini Street View; attrezzature da attaccare al tetto della auto e che costano migliaia di dollari.

Ora invece chiunque può creare le proprie foto Street View e Google ritiene, grazie a questa funzione, di poter mettere a disposizione mappe migliori per più persone in tutto il mondo, catturando luoghi che non sono su Google Maps o che hanno conosciuto un rapido cambiamento.

Google Mapos Street View

Tutto ciò di cui si ha bisogno per catturare queste immagini è uno smartphone, senza la necessità di alcuna attrezzatura sofisticata. Come per le altre immagini della piattaforma, queste generate dagli utenti contribuiranno a rendere Google Maps più preciso e aggiornato per tutti.

Dove le persone hanno contribuito con foto collegate, esse appariranno nel livello Street View su Google Maps come linee blu tratteggiate; dove ci sono invece già le immagini di Google Street View, ciò verrà indicato come l’esperienza principale di Street View con una linea blu solida.

Si tratta al momento, ha sottolineato la società di Mountain View, ancora di una funzionalità beta a disponibilità limitata: è per ora disponibile per chi utilizza l’app Street View con un dispositivo Android compatibile con ARCore a Toronto in Canada, New York e Austin negli Stati Uniti e in Nigeria, Indonesia e Costa Rica, con altre aree geografiche in arrivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php