Colore, parola d’ordine dell’offerta Lexmark

Tra stampanti e multifunzione laser, la società ha presentato 14 nuovi modelli business, caratterizzati tutti dalla possibilità di stampare a colori ma anche da un’attenta gestione dei costi. Per la prima volta disponibili due macchine per il segmento Smb

Il focus di Lexmark sul versante professionale è
inequivocabilmente il colore. Per l'azienda americana, le stampe monocromatiche
hanno ormai fatto il loro tempo: è arrivato il momento di stampare a colori.
«E questo per due motivi - ha sostenuto Massimiliano Tedeschi,
amministratore delegato di Lexmark Italia -. In primo luogo perché oggi la
stampa a colori non ha costi più elevati di quella monocromatica, anzi spesso è
più conveniente. Secondariamente perché con il colore un messaggio viene meglio
recepito e memorizzato
».


Alle parole di Tedeschi, sono seguiti i fatti, o quantomeno la realtà dei
fatti secondo la visione di Lexmark. Dati alla mano, Pietro Renda, Smb sales e
marketing director di Lexmark Italia, ha mostrato come spesso per rendere più
leggibile o più efficace un diagramma, un foglio di calcolo, una presentazione o
un documento con alcuni grafici, e nel contempo contenere i costi, si tenda a
stampare in monocromatico, sbizzarrendosi a cercare soluzioni fantasiose per
diversificare le informazioni che si vogliono trasmettere. «Così
facendo
- ha sostenuto Renda - una stampa in bianco e nero costa la
medesima cifra di una a colori, ma si trasmettono informazioni confuse e non si
attira certo l'attenzione di chi guarda tale stampa
».


Va da sé che Lexmark abbia la soluzione adatta quasi per ogni azienda che
intende stampare a colori non incrementando le spese rispetto al monocromatico.
La società ha infatti arricchito notevolmente la propria offerta di laser e
multifunzione a colori presentando 14 nuovi modelli (considerate le possibili
combinazioni), tra cui spiccano in particolare due macchine indirizzate
in modo specifico al settore Smb, le prime realizzate da Lexmark per questo
segmento di mercato
. Si tratta dei multifunzione X500n (523
euro) e X502n (680 euro)
. Il primo offre funzioni di stampa (fino a 8
ppm a colori e fino a 31 ppm in monocromatico), copia e scansione ed è dotato di
un caricatore automatico di documenti da 35 fogli che consente di velocizzare la
produzione di copie a colori. Il modello X502n offre le stesse caratteristiche
del X500n con in più l'opzione fax.


Destinate ai piccoli gruppi di lavoro sono invece le stampanti laser a colori
C780n, C782n e C935dn. Con una velocità di stampa che parte da
29 ppm a colori e 33 ppm in monocromatico e arriva, rispettivamente, a 38 e 45
ppm e con la possibilità di stampare anche in formato A3 (C935dn), queste tre
macchine sono caratterizzate dalla presenza delle tecnologia Lexmark Color Care,
volta a ottimizzare l'utilizzo del colore da parte degli utenti tenendo sotto
controllo i costi (arriva anche a prevedere il costo delle singola stampa in
funzione della copertura e della quantità di colore usato). I prezzi partono da
960 euro e arrivano a 3.904 euro.


Lexmark ha anche operato un'importante restyling dei multifunzione
dipartimentali, volto a contenere gli spazi e a limitare i costi di stampa. Sono
così nati i modelli i modelli X782e, X940e e X945e in cui lo
scanner è integrato e non più esterno e che sono dotati di un'interfaccia
touch-screen a colori personalizzabile. Le velocità di stampa vanno da 33
ppm  a 40 ppm a colori e da 40 ppm a 45 ppm in monocromatico, i prezzi da
4.221 euro a 13.373 euro. Questa notevole escursione è dovuta al supporto di
formati A3 Ledger e Tabloid e all'integrazione di determinate opzioni di
finitura, quali la piegatura e la realizzazione di opuscoli. Tutti i prezzi
dell'offerta business Lexmark sono Iva esclusa.


Si diceva “la soluzione adatta quasi per ogni azienda”. A settembre Lexmark
completerà infatti il listino con una nuova macchina che si
collocherà tra i multifunzione Smb e quelli dipartimentali.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome