Cognos e la Bi «per le masse»

La società acquista Celequest e coopera con Rim per assicurare ai clienti la disponibiltà di strumenti di intelligenza in tempo reale

Il mercato della Business intelligence sembra vivere un buon momento. Tuttavia il suo futuro si giocherà, a detta degli analisti più quotati, sulla capacità di andare “sulle masse”. Questo significa che, seppure le decisioni più strategiche coinvolgono i manager di alto livello e i direttori operativi, non possono prescindere dal contributo di ciascun dipendente al buon andamento di un certo prodotto, linea di business o dipartimento. Proprio con l'idea di ampliare il bacino d'utenza delle sue soluzioni va letta l'acquisizione, operata da Cognos nelle scorse settimane, di Celequest. La software house rilevata ha sviluppato un cruscotto di gestione in tempo reale delle prestazioni che si integra già con la suite Cognos 8 Bi, oltre che con il sistema di distribuzione “a servizio” del software AppExchance di Salesforce.com. Come quest'ultima, inoltre, la soluzione di Celequest è fornita in modalità “on demand” o sotto forma di appliance software. Non occorre, quindi, installare alcunché sulle scrivanie degli utenti. Si tratta di una soluzione che sfrutta la tecnologia dello streaming in memoria per ottenere una vista immediata dei dati riorganizzati provenienti dai sistemi transazionali.


Un cruscotto su ogni scrivania


«Il mercato della Bi si sta ampliando - ha esordito il Ceo di Cognos, Rob Ashe -, lo vediamo sul campo e lo dicono tutti gli analisti. L'idea di analizzare in tempo reale i dati per migliorare le prestazioni dell'azienda si sta diffondendo anche alle medie e medio-piccole organizzazioni. La Bi non è più patrimonio delle grandi realtà produttive. Ecco perché risulta fondamentale, per ridurre ulteriormente i costi di queste soluzioni, uniformarle. La standardizzazione è, quindi, un elemento chiave dell'offerta, e della nostra in particolare, con il fine ultimo di garantire una maggior democrazia nell'utilizzo, condivisione, aggiornamento e riunificazione dei dati che transitano nel sistema informativo aziendale». Business intelligence e performance management sono, secondo il manager americano, ormai tecnologie assolutamente intercambiabili «e in questo contesto, il nostro obiettivo è di agire sempre più verso la progressiva diffusione delle informazioni tra i manager o i quadri di medio e alto livello, puntando sulla semplificazione e sulla totale indipendenza dei risultati di una specifica ricerca, query o report rispetto alle applicazioni che li hanno generati».


Migliorare la facilità di utilizzo


Va letta, invece, con l'intenzione di migliorare la facilità di utilizzo delle tecnologie di Bi l'alleanza siglata tra Cognos e Research in Motion (Rim). «Il nostro credo potrebbe essere riassumibile nella formula “Bi per le masse” - esordisce Antony LeBlanc, global vice president Sales di Rim -. Essendo presenti in oltre 50 paesi su 200 carrier, possiamo veramente portare le e-mail ovunque. Nelle aziende che utilizzano già la tecnologia Cognos, questo consentirà di migliorare il processo decisionale e di intervenire in tempo reale sulle situazioni più o meno critiche che si vengono a creare quotidianamente in azienda». L'intesa si propone, quindi, di assicurare ai clienti delle due società la disponibilità di strumenti per tradurre in pratica il concetto di intelligenza “in tempo reale”. Questa mossa dovrebbe assicurare un miglioramento concreto delle attività decisionali, anche quando i manager si trovano a operare al di fuori delle mura dell'azienda e dei confini nazionali. Il controllo continuo delle prestazioni di una business unit o di una linea di prodotti, e la decisione di intervenire tempestivamente, possono fare realmente la differenza in uno scenario competitivo come quello attuale, decisamente più dinamico del passato. Tra i mercati verticali che meglio dovrebbero beneficiare di questa “accoppiata tecnologica”, secondo i vertici delle due società, i più rilevanti saranno la distribuzione e il farmaceutico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here