Home Cloud Cloudflare, arrivano i controlli Zero Trust sui dati aziendali

Cloudflare, arrivano i controlli Zero Trust sui dati aziendali

La società della piattaforma cloud di networking e sicurezza ha annunciato che i team possono ora utilizzare la rete Cloudflare per costruire controlli Zero Trust sui dati della propria azienda.

Porre un freno alla perdita dei dati è difficile per qualsiasi team, ha sottolineato Cloudflare, e questa sfida è diventata più difficile man mano che gli utenti hanno lasciato gli uffici e i dati hanno lasciato gli storage center on-premise.

Cloudflare

Gli utenti ora si connettono da qualsiasi luogo del pianeta ad applicazioni che vivono in ambienti al di fuori del controllo dell’azienda.

Parte di Cloudflare One, soluzione unificata di corporate security e networking, l’approccio di Cloudflare alla data loss prevention si basa sulla stessa infrastruttura e rete globale che accelera il traffico degli utenti verso Internet per eseguire anche l’inline inspection di tutto il traffico, indipendentemente da come esso arriva sulla rete di Cloudflare.

Tuttavia, le imprese hanno bisogno di qualcosa di più della semplice scansione del traffico alla ricerca di stringhe di dati. Mantenere i dati al sicuro richiede anche avere visibilità su come si muovono ed essere in grado di controllare chi può raggiungerli.

Cloudflare

Cloudflare One offre ai team delle aziende la possibilità di implementare autorizzazioni Zero Trust in qualsiasi applicazione della forza lavoro e di registrare ogni richiesta fatta a ogni set di dati senza rallentare gli utenti.

Il controllo di chi può raggiungere i dati sensibili presuppone che le applicazioni che si controllano non siano soggette a data leak attraverso altri canali.

Cloudflare

Per aiutare i team a risolvere questo problema, parallelamente all’annuncio principale la società di sicurezza ha anche lanciato una nuova funzionalità nel Web Application Firewall (WAF) di Cloudflare.

Ora è possibile proteggere la propria applicazione dagli attacchi esterni e dall’oversharing. È possibile utilizzare la rete di Cloudflare per scansionare e bloccare le risposte che contengono dati che non si intende inviare dalla propria applicazione.

E, prossimamente, i team saranno anche in grado di utilizzare la rete di Cloudflare per scansionare tutto il traffico in uscita da dispositivi e luoghi per monitorare perdite di dati, senza compromettere le prestazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php