Home Apps CloudApp, modalità e tempi delle riunioni virtuali

CloudApp, modalità e tempi delle riunioni virtuali

Le 30 applicazioni essenziali

Orientarsi nel mare di app non è un’impresa facile. A volte addirittura così laboriosa da indurre a rinunciare anche quando si parla di un’esigenza di lavoro. Eppure, a differenza di quelle per giocare o per il tempo libero, trovare le soluzioni giuste per la propria aziende è un’operazione ormai imprescindibile per garantire la flessibilità e la reattività dettate dagli scenari attuali. Per questo, abbiamo pensato di passare in rassegna i cataloghi di app alla ricerca di trenta tra le quali trovare l’insieme ristretto ma indispensabile per la propria azienda.

Tra i vantaggi dello smart working, molto difficilmente rientrano le riunioni a distanza. Potenziale noia a parte infatti, le difficoltà maggiori sono nello spiegarsi o comunicare con efficacia davanti a uno schermo, senza poter comunicare di persona. Se non prorpio risolvere, un problema che si può almeno in parte contenere sfruttando CloudApp.

Apprezzato anche nel mondo dell’assistenza remota per andare oltre le complessità di comunicare a voce, si è rivelato ancora più prezioso negli ultimi periodi. L’idea di registrare un video combinando la propria figura con la schermata ha infatti innegabili benefici su attenzione ed efficacia del messaggio.

Liberi di gestire il proprio tempo

CloudApp può essere visto come una sorta di strumento per realizzare presentazioni in modo esteso. Alla classica carrellata di immagini è infatti possibile sovrapporre voce, video, annotazioni e tutto quanto possa tornare utile a rendere il discorso più accattivante. In più, con l’aggiunta della propria sagoma, così da rendere la cosa ancora più personale.

A loro volta, gli interlocutori potranno intervenire in modo asincrono, segnalando richieste di chiarimento, punti da modificare o altri interventi secondo il proprio punto di vista, secondo i tempi più consoni.

L’insieme risultante, non deve infatti necessariamente essere visto dal vivo. Uno degli scopi principali è anche realizzare un video da mettere a disposizione dei diretti interessanti secondo tempi e modalità da loro preferiti.

L’app supera così anche i problemi legati ricerca di una data libera nel calendario di tutti gli interessati, o alla necessità di doversi adattare ad esigenze di altri. Muoversi con maggiore autonomia aiuta a trovare il momento veramente adatto per guardare la presentazione, fermandola e riprendendola a piacere, senza il rischio di distrazioni.

CloudApp recapita il messaggio al momento giusto

Diversi anche i vantaggi in fase di organizzazione. Prima di tutto, il materiale può essere preparato in qualsiasi momento, senza l’ansia di doversi farsi trovare pronto al momento indicato, con la difficoltà di doversi rivolgere a un pubblico difficile da inquadrare e interpretare attraverso un software di videoconferenza. Inoltre, tutto il materiale resterà a disposizione per esigenze future.

Anche in fase di assistenza, CloudApp può fare la differenza. Preparare contenuti generici o realizzarli su misura in base alle richieste della chiamata, permette al cliente di avere di fronte indicazioni chiare e precise sulla questione, senza doversi limitare a interazioni vocali o scambi asincroni di documenti.

È possibile provare gratis le potenzialità di CloudApp con un massimo di cinquanta registrazioni fino a novanta secondi. La versione singola a pagamento da 9,95 dollari al mese toglie questi limiti e abilita la registrazione fino al formato 4K invece del 720p. Per aziende con almeno tre utenti registrati, il costo è invece di 8 dollari al mese per utente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php