Home Cloud Cloud pubblico, un mercato da oltre 500 miliardi di dollari entro il...

Cloud pubblico, un mercato da oltre 500 miliardi di dollari entro il 2023

Il settore del cloud computing ha continuato la sua impressionante crescita nel 2021, portando enormi profitti ai principali player del mercato: secondo i dati presentati da StockApps.com, i cinque maggiori vendor di cloud del mondo hanno raggiunto entrate trimestrali per 47,5 miliardi di dollari.

A generare ben il 65% di questo valore sono stati in due: Microsoft e Amazon.

Oggi, miliardi di persone usano il cloud storage per gestire e archiviare dati privati. Tuttavia, è stata la sua capacità di fornire l’accesso alla potenza di calcolo che altrimenti sarebbe estremamente costosa, a rendere la tecnologia del cloud computing diffusa nel settore aziendale.

Microsoft, Amazon, IBM, Salesforce e Google rappresentano i primi cinque vendor di cloud del mondo: offrono alle aziende diversi servizi, app e altre risorse per i reparti It e operations.

Nel suo terzo trimestre fiscale 2021, che termina il 31 marzo, Microsoft ha generato revenue  cloud per 17,7 miliardi di dollari in tutto il mondo, risultato che posiziona il gigante della tecnologia come leader tra i fornitori di cloud.

Le statistiche, ha messo in evidenza StockApps.com, mostrano che le entrate dai prodotti server e dai servizi cloud di Microsoft sono aumentate del 26% anno su anno, guidate dalla crescita delle revenue di Azure del 50%.

Come secondo fornitore di cloud più grande del mondo, anche le revenue cloud di Amazon sono cresciute in modo continuo per anni, raggiungendo un massimo storico nel primo trimestre del 2021. AWS ha generato revenue per 13,3 miliardi di dollari tra gennaio e marzo, un enorme incremento del 32% su base annua.

IBM, Salesforce e Google Cloud completano la classifica dei primi cinque vendor di cloud, con 6,5 miliardi di dollari, 5,8 miliardi di dollari e 4 miliardi di dollari di revenue trimestrali, rispettivamente.

Il Covid-19 e il passaggio al lavoro remoto e alle videoconferenze, ha sottolineato StockApps.com, hanno accelerato il passaggio al cloud nel 2020, con un aumento delle revenue annuali di oltre 55 miliardi di dollari. Tuttavia, sempre secondo StockApps.com gli anni a seguire sono destinati a far registrare una crescita ancora più forte, con revenue che imposteranno nuovi benchmark.

Nel 2021, le revenue globali del cloud pubblico dovrebbero fare un ulteriore salto di un altro 25% e toccare i 338 miliardi di dollari, ha rivelato l’indagine di Statista. L’impressionante crescita delle entrate è destinata a continuare nei prossimi due anni, con il mercato del cloud pubblico che potrebbe raggiungere un valore di oltre 500 miliardi di dollari entro il 2023.

Come segmento di mercato più grande, il Software as a service (SaaS) dovrebbe raggiungere un valore di 251,4 miliardi di dollari nei prossimi due anni, rispetto ai 190,9 miliardi del 2021.

Le revenue da Platform as a service (PaaS) dovrebbero crescere del 67% in questo periodo e raggiungere i 101,1 miliardi di dollari.

Tuttavia, il segmento Infrastructure as a service (IaaS) dovrebbe conoscere la crescita più significativa, con un aumento delle revenue di quasi il 70% a 87,4 miliardi di dollari nei prossimi due anni.

Cloud StockApps.com

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php