Cisco mette in rete i parcheggi fiorentini

Alla rete sono connessi anche sette pannelli informativi a messaggistica variabile

Firenze Parcheggi ha utilizzato la tecnologia Cisco per mettere in rete e collegare ad una sala di controllo centralizzata i parcheggi della città. Attualmente alla sala di controllo confluiscono le immagini di 300 telecamere di sorveglianza, collocate in 5 strutture, ma le potenzialità del sistema permetteranno presto di ampliare la rete a tutti i parcheggi esistenti. Alla rete sono connessi anche sette pannelli informativi a messaggistica variabile (ulteriori otto sono di prossima installazione) che possono essere gestiti centralmente dalla sala e sono utilizzati per comunicare ai cittadini la disponibilità di posti liberi e per veicolare informazioni sul traffico cittadino.


La rete ha una potenzialità di convergenza per altre 4.000 telecamere; oltre alle telecamere si possono collegare tutti gli impianti semaforici, presenti in città e gli autovelox. In prospettiva, essa può interfacciarsi anche con altre realtà, quali ad esempio le forze dell’ordine o la vigilanza urbana. La connessione telematica ha il fine di offrire agli utenti della rete di Firenze Parcheggi una informazione puntuale per l’accesso e la fruizione delle aree di sosta, e di renderne l’utilizzo sempre più sicuro.


La rete ottica realizzata per Firenze Parcheggi garantisce connessioni ad altissima velocità (fino a 1 Gigabit/sec), e permette di fornire il supporto per tutti i principali servizi di trasmissione di immagini ad alta risoluzione, dati, e voce in maniera standard, compatibile con le diverse apparecchiature e facilmente scalabile per necessità future. Per assicurare continuità anche in caso di guasti su una tratta della rete, inoltre, la struttura è stata ridondata.


Il sistema di supervisione installato nel centro di controllo garantisce il monitoraggio di tutti gli apparati distribuiti sul territorio, garantendo in ultima analisi un costante controllo operativo da remoto sulle prestazioni del sistema.


Inoltre, la rete è stata progettata e realizzata per garantire il filtraggio di tutto il traffico proveniente da reti Extranet ed Internet, cosa che si traduce nella protezione da attacchi esterni.


Per realizzare la rete dorsale di trasporto sono stati utilizzati due Switch Cisco Catalyst 6506 E interfacciati direttamente con i server di controllo dei singoli servizi, tramite porte Ethernet fino a 1 Gigabit/sec di traffico.


Per la rete di accesso, presso ogni parcheggio è stato installato un apparato Switch Cisco Catalyst 3750 connesso con tutti i dispositivi presenti (telecamere Ip, sistemi di registrazione, pc e server, casse automatiche) e con il centro servizi. Il sistema è ridondato per garantire la continuità del servizio.


Il collegamento con i Pannelli a Messaggistica Variabile è realizzato in fibra ottica attraverso media converter; ciascun pannello è dotato di un suo proprio indirizzo Ip, ed è quindi raggiungibile all’interno della rete e in grado di comunicare direttamente con i server di controllo per la scrittura dei messaggi informativi e la rilevazione dei posti liberi nel parcheggio. La rete si interfaccia con il sistema Skydata che gestisce le operazioni del pedaggio, il controllo delle sbarre ai varchi d’accesso e la comunicazione via citofono ai clienti.


La connessione alla rete Internet avviene attraverso una coppia di Firewall Cisco Asa 5520, che sono in grado di garantire il filtraggio di tutto il traffico e di proteggerla quindi da attacchi esterni. Un analogo firewall protegge l’interfacciamento in caso di necessità con le reti di altri soggetti, quali i vigili urbani, l’assessorato alla mobilità, Autostrade. E’ inoltre attivata una politica di controllo degli accessi protetta da doppio firewall ed una politica di limitazione dell’uso dei servizi di natura web ai soli utenti autorizzati.


La rete è gestita tramite la piattaforma di network management CiscoWorks Lan Management Soluzioni 2.6.


In prospettiva sarà possibile integrare l’intera rete a soluzioni di telefonia Ip e tradizionale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here