Cisco e Micron investono in Italia

In occasione di InvestinItaly a palo Alto le due società hanno dichiarato di voler aumentare la propria presenza nella Penisola

Cisco e Micron Technology intendono aumentare la loro presenza in Italia. A
margine della conferenza InvestinItaly, svoltasi a Palo Alto e
alla quale ha partecipato anche il ministro per l'Innovazione Lucio Stanca,
Stefano Venturi, vicepresidente di Cisco, ha dichiarato che “Entro la fine del 2006 Cisco aumenterà la presenza sul
territorio, elevando a trecento il numero dei ricercatori . Anzi, continueremo a portare innovazione e sostenere la crescita culturale dell'Italia, perché il Paese ha capito che la competitività si acquisisce con l'efficienza, con la capacità di gestire le infrastrutture e con il valore aggiunto dei servizi che solo la tecnologia e la preparazione culturale rendono possibili”
.



La multinazionale americana, che da anni ha
aperto una filiale in Italia, partecipa al 19% in Italtel e con un investimento
di cinquanta milioni di euro l'anno ha creato a Monza un laboratorio d'avanguardia per la fotonica.
Fiducia e la
prospettiva di nuovi investimenti nella Penisola è stata espressa anche da
Micron Technology. Pat Otte, site manager dell'azienda della
Virginia, ha infatti annunciato la volontà di rafforzare la presenza
dell'azienda fino a oggi caratterizzata dall'insediamento di Avezzano rilevato
nel '98 dove lavorano 1.800 persone (di cui 500 ingegneri).



Ad Avezzano, dove ora c'è solo la produzione di semiconduttori, memorie e sensori di immagini, contiamo di portare anche la ricerca e lo sviluppo di questi prodotti, radicandoci così ulteriormente nella realtà locale - ha affermato Otte. - Gli italiani messi a lavorare in un circuito
internazionale altamente tecnologico, si sono dimostrati più duttili e
creativi dei colleghi di altri Paesi
. Questo dipende dal fatto che la loro formazione, soprattutto quella degli ingegneri, ha dato loro la capacità di essere innovativi e di adattarsi alle nuove sfide”
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here