“Cisco “”centralinista”” per la telefonia Ip”

Il nuovo switch Cisco per reti locali di aziende di medie dimensioni è stato progettato per essere integrato all’interno di infrastrutture di telefonia su Ip. Annunciato nel corso di questa settimana, il sistema Catalyst 3524-pwr Xl prevede 24 p …

Il nuovo switch Cisco per reti locali di aziende di medie dimensioni
è stato progettato per essere integrato all'interno di infrastrutture
di telefonia su Ip. Annunciato nel corso di questa settimana, il
sistema Catalyst 3524-pwr Xl prevede 24 porte Fast Ethernet e due
porte Gbic (Gigabit Interface Connector). Ma l'aspetto più
interessante riguarda le funzionalità di alimentazione "inline" e di
qualità del servizio, mirate in modo specifico al voice over Ip.
Grazie all'intelligenza di bordo, il modello 3524 è in grado di
riconoscere il tipo di apparato Ip collegato a ciascuna porta e
quando ha a che fare con un telefono Ip-compatibile lo alimenta con
una tensione in continua di 48 volt su doppino di Categoria 5, che
elimina la necessità di installare un gruppo Ups o una presa di
alimentazione separata per ciascun apparecchio telefonico. Per quanto
concerne il QoS, il nuovo Catalyst 3524-pwr supporta le funzioni di
riclassificazione di porta, autorizzando la modifica delle
impostazioni previste dalle specifiche di "classe di servizio" Ieee
802.1p per ogni singola porta. In questo modo l'amministratore di
rete è in grado di conferire una priorità più elevata al traffico
vocale. Altre caratteristiche, come le funzioni di Livello 2 in
supporto delle Lan virtuali o le misure anti-intrusione, vanno a
incrementare la stabilità e la sicurezza della soluzione. Il prezzo
di listino del nuovo impianto di commutazione è di poco inferiore ai
4.000 dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome