Check Point chiarisce la strategia verso il controllo centralizzato della sicurezza multivendor

Attraverso la Smart Security Management Architecture, sarà possibile gestire e controllare una globalità di opzioni di sicurezza selezionate tra 175 prodotti diversi.

La strategia presentata in questi giorni da Check Point Software Technologies definisce il percorso che le aziende dovranno seguire per fare della nuova Smart Security Management Architecture uno strumento di gestione e controllo di una globalità di opzioni di sicurezza selezionate tra 175 prodotti diversi.

La presentazione avverrà nei prossimi giorni a San Mateo, in California, in occasione della conferenza dedicati agli sviluppatori della nuova Open Platform for Security (Opsec). In quella sede Check Point dimostrerà come utilizzare la linea di prodotti Check Point Smart Opsec Manager per gestire una diversificata gamma di prodotti certificati Opsec da un unico punto centralizzato, il cosiddetto SmartDashboard. L'intenzione è di mettere a disposizione del cliente una unica piattaforma per il controllo delle procedure, la gestione delle violazioni e l'implementazione della sicurezza sulla rete aziendale attraverso un qualsiasi prodotto compatibile con le specifiche Opsec. I prodotti con questo marchio sono stati verificati per la conformità ai fini dell'integrazione e dell'interoperabilità con prodotti analoghi, sia per quanto riguarda le reti cablate, sia, da oggi, per quelle wireless.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here