C’è il data fabric: con NetApp si archivia su cloud

NetApp ritiene che l'architettura ibrida diventerà il principale modello di implementazione IT del prossimo decennio.

Allo scopo, ha presentato nuovi software e soluzioni per implementazioni It ibride basate su Amazon Web Services, per migliorare il backup dei dati e i tempi di recovery, e offrono un maggiore controllo sullo storage dei propri dati.

Collaborando con AWS, NetApp ha introdotto tre nuovi modelli della propria soluzione di backup progettata per il cloud, SteelStore Amazon Machine Image (AMI), che fornisce un approccio efficiente e sicuro per il backup di carichi di lavoro basati su cloud.Si possono anche scegliere dispositivi fisici SteelStore on-premise, per una protezione dei dati su cloud sicura e continua.
NetApp sta anche aggiungendo il supporto ad Amazon Simple Storage Service (S3) come livello storage per StorageGRID Webscale, una soluzione di object storage continuativa e scalabile, per archivi a lungo termine.

La società ha anche rilasciato gli aggiornamenti per OnCommand Cloud Manager, il software OnCommand Insight e la sottoscrizione al software Cloud ONTAP.

Gli annunci fanno riferimento alla vision del data fabric: non importa dove i dati del cliente risiedono, on-premise, vicino al cloud o nel cloud, presso un service provider o un hyperscaler. Il cloud rimane una risorsa che si può controllare, integrare, spostare, gestire in maniera sicura e costante. Il cliente usufruisce degli investimenti e delle competenze di NetApp nella costruzione di soluzioni ibride di classe enterprise che sono progettate per evolversi quando il cliente ha bisogno di cambiare.

Più di 275 service provider partner stanno contribuendo allo sviluppo del data fabric con la tecnologia NetApp.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here