CDM Tecnoconsulting, miniera di competenze italiane per la trasformazione digitale

tendenze

CDM Tecnoconsulting, società del Gruppo Lutech, affianca le aziende manifatturiere italiane con competenze su tutte le tecnologie emergenti per abilitare progetti a end-to-end che portano alla nascita dei nuovi prodotti. PTC Creo e le soluzioni HPE sono l’esempio lampante.

Il mondo manifatturiero è percorso ormai da anni da una ventata di innovazione, riassumibile in estrema sintesi nel concetto di Industria 4.0. Ma ora c’è di più. Il flusso di innovazione che ha avuto un’impennata nell’ultimo biennio: la pandemia ha da un lato ulteriormente accelerato l’esigenza di trasformazione digitale coniugata alle tecnologie emergenti, dall’altro ha avuto effetti fisici determinanti sull’intero sistema, creando sfide a livello di approvvigionamento di materie prime e componenti e conseguentemente sul piano dell’organizzazione della progettualità relativa ai prodotti in essere e a quelli da creare.

E in questo alveo si colloca, con personalità, CDM Tecnoconsulting e lo fa affiancando le aziende manifatturiere nel percorso verso la trasformazione digitale, supportandole le aziende nell’adozione di tecnologie innovative, capaci di aumentare l’interconnessione e la cooperazione delle risorse impiegate nei processi operativi, per creare valore ed opportunità di business.

CDM Tecnoconsulting, nei fatti, è in grado di abilitare la trasformazione digitale end to end delle aziende manifatturiere, utilizzando tutte le tecnologie emergenti.

Le competenze applicative nelle diverse aree aziendali e l'esperienza maturata nella realizzazione dei progetti, sono il vantaggio competitivo e forniscono il valore aggiunto alla proposta di CDM: dal 1986 CDM fornisce soluzioni e servizi per la gestione, l'ottimizzazione ed il supporto dei sistemi informativi delle aziende che operano su mercati globali, sia dal punto di vista infrastrutturale, sia applicativo, assicurando la flessibilità e la dinamicità necessarie al contesto economico attuale, in continua evoluzione.

CDM tecnoconsulting

Le competenze sulle tecnologie emergenti

Quando parliamo di tecnologie emergenti facciamo riferimento a uno scenario in cui si collocano, a ventaglio, la stampa 3D, che in campo industriale prende i connotati dell’additive manufacturing, una pratica che negli ultimi due anni ha registrato un incremento strategico, considerata la sua capacità di far superare le limitazioni della catena di produzione di fornitura dovute allo stop dettato dalla pandemia.

Le competenze sugli advanced analytics, l’evoluzione della business intelligence declinata in ottica di comprensione real time del business aziendale e di capacità previsionale, sono complementari, in campo industriale, a quelle sugli advanced material, l’advanced robotics e la cognitive automation e satellitari al più ampio contesto dell’intelligenza artificiale, incluso il machine learning. Sapere come l’automazione intelligente favorisce lo sviluppo del business e dei nuovi prodotti è uno degli asset introdotti da CDM Tecnoconsulting.

Un’automazione che non può prescindere dalle tecnologie afferenti all’Internet of Things, che trova applicazione sul campo grazie alle capacità di gestire i dati in prossimità (edge computing) e centralmente (high performance computing), avvalendosi di interfacce innovative dettate dalla realtà aumentata e virtuale, che evolve nel senso della mixed reality.

E nell’alveo della trasformazione digitale gli asset sui dati sono centrali, così come lo sono le competenze nelle tecnologie emergenti data intensive: blockchain, cyber security, e digital design.

CDM Tecnoconsulting ha creato negli anni competenze specifiche interne sulle tecnologie, derivanti dalle certificazioni sulle soluzioni, per sviluppare progetti.

Una caratteristica, questa, che gli consente di essere rapido nella proposta del progetto e nell’erogazione. Spesso, infatti, i produttori di software non hanno le competenze per affrontare un progetto end to end, che vengono fornite da CDM, che vende progetti e garantisce le performance nel tempo.

Per abilitare la trasformazione digitale CDM Tecnoconsulting mette a frutto competenze specifiche interne certificate per sviluppare progetti end to end, a 360 gradi, su CAD, PLM. Realtà Aumentata e IoT.

Rapido design di prodotto

CDM offre la possibilità di utilizzare tutte le tecnologie emergenti citate sia dal punto di vista applicativo, sia sistemistico: dal design al manufacturing, passando per l’analisi del prodotto.

Si può parlare allora di IoT driven design: si creano sensori che raccontano come si comporta il prodotto, sia a livello ingegneristico (prima del rilascio), sia sul campo, per esempio per consentire a un’azienda di capire come il suo cliente utilizza il prodotto.

E farlo non è banale, sia dal punto di vista applicativo, sia sistemistico, sia anche sul piano della sicurezza, tutti aspetti di cui si occupa CDM Tecnoconsulting.

E se la realtà aumentata può aiutare a collaborare con utenti e manutentori, CDM identifica i casi d’uso con competenze e certificazioni.

Altro esempio è il robust design (caso tipico di utilizzo dell’additive manufacturing), per una progettazione coerente con il mondo fisico.

A volte il modello digitale non è congruente con la catena della fornitura reale. I modelli digitali vincenti invece sono quelli che possono essere prodotti ovunque e devono essere perfettamente documentati, per poter essere dati a più fornitori possibili.

E qui CDM Tecnoconsulting scende in campo con PTC Creo 8, perché consente di fare innovazione non solo con gli strumenti, ma anche nel contesto dell’organizzazione aziendale, per sviluppare un prodotto intelligente, ossia in grado di sviluppare valore.

E il PLM è il cuore di questa visione. Consente di abbracciare tutto lo sviluppo del prodotto: strumenti di conceptual design, ingegnerizzazione del prodotto, è CAD, CAE e CAM allo stesso tempo. Creo supporta anche le tecnologie additive e ha strumenti per il design generativo dei prodotti.

Il caso pratico: progettare con Creo 8, mettere in produzione con HPE

PTC Creo 8 dispone di numerosi strumenti flessibili che consentono agli utenti di trasformare rapidamente le idee in concetti e i modelli in progetti dettagliati

Creo è il leader riconosciuto nella gestione di grandi assiemi e nella progettazione topdown ed è un'unica suite completa di soluzioni integrali supporto CAD/CAM/CAE e CAID.

La modellazione flessibile di Creo offre funzionalità per le modifiche di progettazione in fase avanzata e la stessa PTC dispone di capacità uniche nelle tecnologie emergenti che stanno plasmando la prossima evoluzione dello sviluppo prodotto.

Progettazione generativa e IoT

La progettazione generativa di Creo 8 consente di creare i progetti in modo autonomo a partire da un insieme di criteri specificati dall’utente, ed è in grado di determinare automaticamente lo spazio delle soluzioni, e consente una migliore gestione degli angoli di sformo e dei raggi minimi.

Le soluzioni Creo Simulation Live e Creo Ansys Simulation sono state potenziate con diverse funzionalità per supportare l’analisi fluidodinamica in regime stazionario e un controllo più accurato della mesh, al fine di ottenere progetti sempre più curati e di elevata qualità.

Tecnologia IoT

Creo offre una tecnologia per la progettazione dei cosiddetti Smart Connected Products e lo fa dando accesso a dati reali su prestazioni, comportamento e utilizzo per un processo decisionale basato sui fatti, consentendo di costruire strategie di sensori nel processo di progettazione e ottimizza il loro posizionamento, visualizzando il comportamento e delle prestazioni del prodotto sul campo.

Realtà aumentata

Si possono creare esperienze di realtà aumentata direttamente all'interno di Creo e condividerle con i gruppi distribuiti su tablet, smartphone, HoloLens, auricolari.

In questo modo i progetti possono essere sperimentati nel contesto e su larga scala per un'esperienza del mondo reale su cui valutare la validità. Si può rendere disponibili gli aggiornamenti del design in modo rapido e semplice per raccogliere feedback

Da tutto questo ne risulta un time-to-market ridotto: i miglioramenti introdotti a livello di strumenti Model-Based Definition MBD garantiscono una riduzione del time-to-market, degli errori e dei costi, senza sacrificare la qualità del prodotto, contando anche su procedure guidate per le operazioni di validazione delle geometrie e delle tolleranze anche in contesto di assieme.

Creo propone una metodologia di progettazione simultanea unica, potenti funzioni reticolari e include requisiti di stampa per una soluzione di additive manufacturing completa. Le strutture reticolari possono essere ottimizzate utilizzando le simulazioni al fine di minimizzarne il peso e il tempo di realizzazione. Semplifica la creazione dei percorsi utensile di fresatura ad alta velocità a cinque assi, con conseguente riduzione dei tempi di impostazione macchina e di lavorazione.

In questo contesto Hewlett Packard Enterprise abilita le ingegnerie aziendali a lavorare dinamicamente, ovunque, con rapidità e performance, utilizzando virtual desktop workstation (VDI), che elaborano e gestiscono dati in sicurezza.

Guarda i webinar formativi su Creo di CDM Tecnoconsulting

Punti di riferimento: Gruppo Lutech e CDM Tecnoconsulting

Lutech Group fa servizi e soluzioni IT con oltre 2.000 professionisti in 54 sedi, fra Italia, Europa, Cina e USA e 20 aziende specializzate. Offre servizi e soluzioni IT unendo competenze tecnologiche a piattaforme di servizi e infrastrutture. Le conoscenze distintive dei mercati verticali e le soluzioni proprietarie in ambito fintech, IoT, ehealth, cybersecurity, energy e loyalty, garantiscono un approccio end-to-end.

CDM è parte del Gruppo Lutech e da 35 anni si rivolge al mercato manufacturing italiano ed europeo.

Le sei Business Unit di CDM hanno competenze trasversali su tutti i processi dell’industria manifatturiera e su Industria 4.0.

La Product Development Solutions fa soluzioni avanzate, CAD & PLM per gestire l’intero ciclo di sviluppo del prodotto, dall’ideazione all’assistenza e al ritiro, in un contesto digitalizzato dove il mondo fisico si relaziona con quello digitale, per fornire nuovi prodotti e servizi.

La Enterprise & Supply Chain Solutions fa gestione di progetti ERP per la gestione della produzione, logistica, contabilità e controllo di gestione, con particolare attenzione ai mercati internazionali, per guidare le aziende manifatturiere verso l’Industry 4.0 e la digital transformation.

La Business Unit CRM & Digital Marketing gestisce servizi per il Customer Relationships Management (Sales Force automation, Sales configurator marketing automation, post-sales, help desk) & Digital Marketing Solutions.

La Business Unit IOT crea soluzioni IoT per connettere in modo sicuro oggetti intelligenti, gestire e analizzare dati, creare applicazioni e trasformare il vostro business con nuovi servizi a valore.

La Business Unit Business Analytics & Big Data Solutions fa soluzioni e servizi per il Cognitive business, Corporate Performance Management, Analytics, e Data Management. Come interagire con i dati, strutturati e non strutturati, per rispondere alle esigenze aziendali in termini di modelli decisionali e idee innovative.

La Business Unit Systems & Network Solutions aiuta le aziende a scegliere l’infrastruttura tecnologica più adatta a ciascun tipo di applicazione, carico di lavoro e servizio, esaminando tutte le implicazioni connesse di integrazione e ottimizzazione: dalla security al networking, dai managed service all’evoluzione del data center.

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome