Cdc cresce e rivede il budget 2003

la società toscana milgiora il fatturato e soprattutto la redditività e guadagna quote di mercato nei pc desktop

28 agosto 2003 Forte crescita delle redditività per Cdc che nel semestre realizza ricavi consolidati pari a 270,29 milioni di euro, in crescita del 10,9% rispetto al primo semestre 2002 (243,81 milioni di euro), in netta controtendenza con
l'andamento del mercato italiano del personal computer, che nello stesso periodo dell'anno, in valore, ha registrato una flessione in valore del 9,7% (fonte Sirmi, luglio 2003). Alla crescita dei ricavi ha contribuito anche l'ingresso nel perimetro di consolidamento della società Direct S.r.l. che ha generato nel periodo un
fatturato di circa 13,3 milioni di euro.
Il margine operativo lordo è pari ad 14,96 milioni di euro in crescita del 113% a confronto con il corrispondente periodo del 2002. Il reddito operativo (Ebit), calcolato al netto degli ammortamenti di goodwill ed oneri di quotazione, pari ad euro 9,82 euro milioni (3,64% dei ricavi di vendita) è
in crescita del 228% rispetto all'utile di euro 2,98 euro milioni (1,23% dei ricavi) del primo semestre 2002;
Cresce anche il risultato ante imposte consolidato pari a 5,68 milioni di euro contro 532 migliaia del primo semestre 2002;
Il debito finanziario netto diminuisce del 16,7%, e arriva a quota 36,86 milioni di euro rispetto ai 36,10 milioni di euro di quella al 30 giugno 2003.
All'utile del gruppo conseguito nel primo semestre 2003 ha contribuito anche in maniera significativa la controllata Interfree che gestisce la business unit Internet del gruppo, che nel periodo in esame ha realizzato un margine operativo lordo (Ebitda) positivo per 2,03 milioni di euro ed un utile ante imposte di 1,63 milioni di euro, in netto miglioramento rispetto alla perdita
di 1,35 milioni di euro del primo semestre 2002.
Alla luce di questi risultati il Cda ha approvato la revisione del budget per l'esercizio 2003, che tiene conto tra l'altro dei risultati a consuntivo al 30 giugno 2003.
Il forecast consolidato conferma gli obiettivi di redditività operativa e di utile netto programmati ad inizio anno sulla base del piano industriale
2003 - 2005: ricavi consolidati per 557,3 milioni di euro, rivisti rispetto al precedente target di circa 600 milioni di euro alla luce dell'andamento del settore consumer, ma con un crescita annua di circa il 14% rispetto al fatturato dell'esercizio 2002, pari a circa 488,9 milioni di euro;
- nuovo obiettivo di margine operativo lordo (Ebitda) di 27,3 milioni di euro (4,8% dei ricavi), in crescita rispetto al precedente obiettivo di 24,0 milioni di euro (4,0% dei ricavi) e rispetto ad un risultato a consuntivo al 30 giugno 2003 per 14,96 milioni di euro (5,5% dei ricavi);
- Reddito Operativo (Ebit) atteso, al netto dell'ammortamento di goodwill ed oneri di quotazione, per 17,6 milioni di euro (3,2% dei ricavi), rispetto ad un risultato già maturato al 30 giugno 2003 di 9,8 milioni di euro (3,6% dei ricavi);
- utile netto dopo le imposte pari a circa 10 milioni di euro, anch'esso invariato rispetto al budget.
La società inoltre ha visto crescere la quota di mercato
nel segmento pc desktop dal 9,5% nel primo semestre 2002 al 12,3% nel primo semestre 2003 (fonte Sirmi, dati in unità, luglio 2003).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome