Carrier 1 entra nell’arena delle reti per carrier e Isp

Carrier 1, società europea specializzata nella fornitura di servizi internazionali agli operatori di telecomunicazioni, service provider, content provider e compagnie multinazionali, ha avviato la propria attività in Italia. La rete di Ca …

Carrier 1, società europea specializzata nella fornitura di servizi
internazionali agli operatori di telecomunicazioni, service provider,
content provider e compagnie multinazionali, ha avviato la propria
attività in Italia. La rete di Carrier 1, che si aggiunge a un numero
già nutrito di fornitori di reti di backbone, si basa su una dorsale
in fibra proprietaria di circa 10mila Km che collega diverse città
europee e gli Stati Uniti. Oltre a interessare centri come Londra,
Amsterdam, Francoforte, Parigi, Vienna, Stoccolma, Ginevra, Milano,
Madrid e New York, la rete si estende con anelli ottici nazionali
anche in Germania, Francia e Scandinavia. La società, inoltre, ha in
progetto la costruzione di 20 'city ring' nelle maggiori città e, in
joint venture con HubCo Sa, la realizzazione di 20 data center.
I servizi proposti sono diversi. Global Voice riguarda la
comunicazione a lunga distanza e internazionale da parte di operatori
Tlc già affermati o emergenti, che vogliono fornire ai propri clienti
servizi voce tradizionali e servizi a valore aggiunto come numeri
verdi, numeri ad addebito ripartito, numeri verdi universali e carte
prepagate. Carrier 1, che non nasconde l'obiettivo di posizionarsi
tra i primi tre o quattro Ip network europei, fornisce anche servizi
di Internet transit globale ed europeo con diverse classi di servizio
e Service level agreement. Inoltre, per applicazioni Internet a
valore aggiunto, dispone anche di servizi di trasporto di streaming
media, multicast e Vpn.
Recentemente, come ha illustrato Sebastiano Galantucci, managing
director per le vendite in Italia e Grecia, il carrier ha lanciato un
servizio denominato Visp (Virtual Internet service provider) pan
europeo, rivolto agli Internet service provider, agli application
provider e ai content provider che possono utilizzare la piattaforma
per commercializzare servizi a valore aggiunto con il proprio brand.
La rete si basa su tecnologie di Nortel Networks e di Cisco per gli
apparati di rete, di Corning per i componenti ottici e di Siemens per
i cavi.
Se la rete in sé prevede dei servizi che trovano un parallelo in
numerose altre proposte da parte di operatori europei di backbone, la
differenza per il suo posizionamento (e successo) di mercato potrebbe
farla proprio la proposta di servizi chiavi in mano per Isp.
I servizi della piattaforma Visp comprendono: registrazione di
dominio, gestione delle e-mail, fornitura spazi Web per gli utenti
finali, un browser e un motore di ricerca dedicato, varie tecnologie
come il multicast e servizi di caching e di assistenza clienti ai
quali aggiunge la presenza di vari partner in grado di fornire in
outsourcing servizi di Web design.
Inoltre, in aprile la società ha annunciato il lancio di un servizio
paneuropeo denominato "Uifn" (Universal international freephone) con
l'obiettivo di completare la piattaforma Visp rendendo possibile
l'accesso alla rete Carrier 1 tramite il numero 00800, valido a
livello internazionale. Il servizio si rivolge alle organizzazioni
interessate a realizzare call center pan europei e a sviluppare
progetti di Web call center.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome