Candle e pronta con Roma 3

Candle é pronta la versione 3 di Roma, framework di servizi per il middleware asincorno di casa Candle. Secondo i vertici della società, Roma3 dovrebbe rappresentare il 20% del fatturato dei prodotti Candle per il 2000. La stima è …

Candle
é pronta la versione 3 di Roma, framework di servizi per il
middleware asincorno di casa Candle. Secondo i vertici della società,
Roma3 dovrebbe rappresentare il 20% del fatturato dei prodotti Candle
per il 2000.
La stima è anche più importante per il fatto che nel 1999 le vendite
di Roma hanno rappresentato una parte marginale dei 382 milioni di
dollari di fatturato dell'editore di software. Di fatto, la società
lavora soprattutto nell'ambito della gestione delle performance dei
grandi sistemi Ibm, grazie alla propria offerta ancestrale Omegamon.
Un settore che, lo scorso anno ha ancora generato il 65% circa delle
vendite dei prodotti. Se Roma suscita un tale ottimismo è perché
Candle considera la propria soluzione matura e perfettamente adattata
all'esplosivo mercato dell'integrazione delle applicazioni aziendali
e del commercio interaziendale.
Così Roma 3 si traduce nel lancio di una nuova famiglia di strumenti
CandleNet, che trae pienamente vantaggio dalla competenza
nell'ingegneria del middleware asincrono MqSeries di Ibm (che, alla
primavera dello scorso anno contava, per Candle, oltre 400
installazioni), ma anche da quella Ms Mq di Microsoft. Forte delle
attuali funzioni di Roma, come gli aggiornamenti dei messaggi, la
gestione degli errori, l'interfacciamento ai messaggi di Mq Integrator
e Mercator, CandleNet estende l'attività delle Api di Roma ai
linguaggi Java, C++ e Xml. Sarà anche possibile controllare le
performance di un canale di integrazione guidato da CandleNet, poiché
il componente CandleNet eBusiness Assurance Network dispone di eBa,
strumento di misura dei tempi di risposta delle applicazioni Web.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome