Cambia lo scenario nei chip

Amd sta ottenendo credito con i propri Opteron, adottati ormai da molti big dei server. L’inattesa competizione offre agli utenti migliori possibilità di scelta.

26 febbraio 2004 Dopo Ibm e Sun, anche
Hp ha annunciato l'integrazione dei processori Amd
Opteron
nella propria gamma di server X86.
Fino a qualche tempo fa,
eravamo perplessi sulla scelta dei costruttori di supportare architetture
multiple.
Ma l'arrivo di Amd nel mondo dei 64 bit ha un po' cambiato
le carte in tavola
, creando una reale differenziazione
tecnologica
, in particolare negli ambienti con carichi di lavoro che
richiedono dense pacchettizzazioni e prestazioni ad alto floating point.

L'arrivo di Hp mette pressione agli sviluppi di Itanium, al
punto che la stessa Intel, per rispondere celermente alla rivale, ha fatto leva
sugli Xeon Dp e Mp a 64 bit.
Per gli utenti, avere più scelta non può che
essere un bene: sta ai costruttori avere ciò che serve per soddisfare le attuali
esigenze di un mercato attento soprattutto ai costi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here