Caldera disegna il business plan del Var

E’ questa una delle migliorie apportate all’interno della “seconda realese” del programma commerciale creato per facilitare la diffusione di Linux nel mondo business

9 luglio 2002 Dopo un anno di lavoro e 300 partner di canale al proprio attivo, Caldera introduce all'interno del proprio programma commerciale rivolto alle terze parti che intendono abbracciare il business Linux nuove iniziative e “facilitazioni” di rapporto. Ed è sul fronte imprenditoriale che viene data la maggior enfasi. Sostanzialmente, Caldera dà una mano ai propri business partner nel disegnare un piano economico perché diventi vantaggioso rispetto al mercato di riferimento.
Per facilitare l'accesso ai due più alti livelli di partnership, “Authorized” o “Premier”, viene lanciata la modalità di “Pre-Accredition Program” grazie al quale i partner in possesso dei requisiti possono intraprendere il percorso di certificazione senza doversi impegnare sostanziosamente su questo business. E' come dire una sorta di trampolino di lancio sulla base del quale il Var potrà poi decidere se continuare il percorso con questo vendor oppure no (ovviamente l'opportunità è reciproca). Alla base del business plan ci sono anche degli impegni economici da rispettare. Tanto per avere un'idea gli Authorized partner devono garantire a Caldera 35mila euro. La cifra potrebbe sembrare alta (soprattutto se confrontata al pacchettizzato , Linux che costa “solo”320 euro (su cui il Var ha il 30% di sconto). Ma “oggi - spiega Fabio Di Donato, che ha la responsabilità di territory sales manager di Caldera anche per ciò che riguarda Grecia, Turchia e Cipro - è possibile farlo perché non vendiamo solo il sistema, ma anche funzionalità di posta elettronica e varie altre suite”.
Poco cambia sul percorso di qualificazione tecnica relativo a una linea di prodotto che è articolato in minimo due corsi, organizzati e gestiti dagli OpenLearning Caldera, strutture certificate preposte alla formazione. I costi vivi di questa certificazione si aggirano attorno ai mille euro, visto che ciascun corso ha un costo di 500 euro. I corsi sono mirati alla qualificazione su prodotti quali OpenLinux, Open Unix, Volution Messaging Server, Volution Manager e ReliantHa.
Sulla base delle nuove direttive commerciali Caldera ha deciso di fissre anche dei “paletti” quantitativi. “Pensiamo che 50 sia un numero equilibrato di Authorized partner - sono ancora parole di Di Donato -, ma continueremo a reclutare nuove aziende. Anche se siamo convinti che il Var debba oggi fare molto lavoro in più perché è finita la fase della richiesta spontanea e il Var deve sempre più essere propositivo”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome