Calano del 16% gli utili di Sharp nel primo semestre

Pur essendo ancora in attivo, l’azienda giapponese ha fatto registrare una vistosa contrazione nei profitti. Le cause sarebbero da imputare al calo dei prezzi dei chip e dei diaply flat-panel.

Sharp ha reso noto che i profitti relativi al primo
semestre dell'anno fiscale 2001 sono stati inferiori del 16% rispetto a quelli
fatti registrare nello stesso periodo dello scorso anno. Il motivo di tale
decremento sarebbe da attribuire al calo dei prezzi dei chip e dei display
flat-panel


In questo modo, il più grande produttore giapponese
di schermi a cristalli liquidi dovrebbe raggiungere un profitto di 135 milioni
di dollari nel semestre che si concluderà il 30 settembre, cifra inferiore del
16,8% rispetto a quella di un anno fa. Le vendite, invece, dovrebbero calare
dell'8%, assestandosi così a 7,63 miliardi di dollari.


I dati non sono certo confortanti e spingono Sharp
ad affiancare altri importanti player giapponesi dell'elettronica di consumo in
tema di vistosi cali nelle vendite e nel fatturato. Tuttavia, fatto oggi più
unico che raro, Sharp rimane profittevole. Ciononostante, gli azionisti non
sembrano dare fiducia all'azienda e così la quotazione  in borsa è scesa
del 3,3% prima che venissero annunciate le previsioni di fatturato. Dall'inizio
dell'anno, le azioni sono scese circa dell'8%.


Così per rafforzare un po' il titolo, Sharp ha
deciso di riacquistare 20 milioni delle proprie azioni per un ammontare di 227,8
milioni di dollari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here