Calabria, 95 milioni di euro a tasso agevolato grazie a Jeremie

I fondo saranno indirizati alle micro, piccole e medie imprese della regione per favorirle in investimenti in beni immateriali e materiali e nella creazione, nel sostegno o nell’espansione di attività nuove o già esistenti.

Le Pmi calabresi potranno contare su 95 milioni di finanziamenti a tasso agevolato
messi a disposizione da Banca del Mezzogiorno-MedioCredito Centrale e
Banco di Napoli
attraverso l'iniziativa europea denominata JEREMIE
(Joint European Resources for Micro to Medium Enterprises).
Le due
banche sono gli istituti selezionati dal Fondo Europeo degli
Investimenti (FEI)
per erogare in Calabria le risorse del Fondo europeo
di sviluppo regionale (FESR) stanziate dalla Regione Calabria fino al
2015.

In particolare, il Banco di Napoli potrà erogare finanziamenti per 52,5
milioni di euro
mentre
la Banca del Mezzogiorno-MedioCredito Centrale, per 42 milioni di euro, che saranno
messi a disposizione delle
imprese
attraverso la rete di Poste Italiane.

I prestiti per ciascuna impresa
non potranno superare i 900.000
euro e la durata massima del rimborso sarà di 10 anni
.

La durata massima è di 120 mesi per i finanziamenti
ipotecari (massimo 24 mesi di preammortamento) e di 84 mesi per i finanziamenti chirografari (massimo 12 mesi di preammortamento).

Saranno ammissibili i finanziamenti destinati a
investimenti in beni immateriali (spese relative a costi capitalizzati per
ricerca, brevetti, e così via.) e materiali (impianti, macchinari, attrezzatura e così via.),
capitale circolante collegato ai suddetti investimenti nonché in relazione alla
creazione, al sostegno o all'espansione di attività dell'azienda nuove o già
esistenti, quali, a titolo esemplificativo, l'acquisto di scorte, il
finanziamento di crediti esigibili e forniture di servizi strettamente legati
al ciclo produttivo e/o commerciale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here