Cala l’occupazione nell’hi tech

La Federazione nazionale del terziario avanzato calcola una diminuzione dei posti di lavoro del 5%

Dopo dieci anni di crescita continua l'occupazione nel terziario avanzato chiude il primo semestre del 2005 con 124mila posti di lavoro in meno. Una riduzione del 5% dei posti hi tech che emerge dai calcoli della Federazione italiana del terziario avanzato secondo la quale si era già partiti male con il periodo gennaio-marzo che segnava una diminuzione del 2,8% alla quale si è aggiunta quella dei mesi successivi calcolabile nell'ordine del 2,3%.
Il Centro Italia è la zona più colpita con un calo del 6% seguita dal 3,6% del Nord-est e dal 2% del Mezzogiorno. Addirittura in crescita il Nord-ovest che guadagna lo 0,9%.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here