Buone prospettive per il software che gestisce i processi di business

In un mercato pur frammentato, il segmento del Business process management ha visto crescere sensibilmente il numero di sviluppatori.

La diffusa instabilità che caratterizza l'economia globale sta contribuendo alla frammentazione del mercato del software di Business process management (Bpm), dando così vita a un segmento popolato da decine di sviluppatori che singolarmente controllano una quota di mercato a una cifra. Lo afferma la società di consulenza di Boston Aberdeen Group in uno studio appena pubblicato. Il software di Bpm include le soluzioni per la gestione delle infrastrutture di middleware e dei processi aziendali come il workflow.

La spesa in questo settore ha raggiunto lo scorso anno un valore di 2,26 miliardi di dollari, il 75% dei quali è stato investito in servizi di integrazione. Sulla quarantina di fornitori in grado di proporre queste soluzioni il leader di mercato rimane Ibm con il 16,4% (grazie a prodotti con WebSphere MQ line). Alle sue spalle si colloca FileNet, con una quota dell'8,5% e Staffware, con il 7,2%. Il 2002 sarà un anno interlocutorio a causa della stretta sui capitali investiti e i fatturati raggiungeranno i 2,54 miliardi di dollari. Ma una rinnovata attenzione alle esigenze di integrazione e di nuovi strumenti capaci di accelerare i tempi di reazione delle imprese determineranno negli anni successivi una forte evoluzione. Nel 2005 il Bpm varrà, secondo Aberdeen, 6,32 miliardi di dollari. Le aree geografiche dominanti sono gli Stati Uniti (1,47 miliardi del volume d'affari 2001) e l'Europa (che ha speso 586 milioni nello stesso anno). Non sorprende il giudizio di Aberdeen sull'incertezza che regna in questo momento: il mercato è troppo popolato ed è attesa un'ondata di fusioni e acquisizioni che avvantaggeranno un numero ridotto di aziende nei successivi anni di crescita.

Il Bpm del resto, entra anche sotto la luce dei riflettori dell'istituto di ricerche Forrester, che lo aggiunge come nona categoria monitorata nell'ambito del servizio TechRankings. Le aziende misurate da Forrester sono FileNet, Fuego, Ids Scheer, Intalio, Metastorm, Savvion, Staffware e Ultimus.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here