Bull taglia e scorpora i servizi

Si prospetta un taglio d’organico, ma soprattutto un’importante riorganizzazione in casa Bull. Secondo quanto affermato dalla portavoce Odile Jolles, il gruppo transalpino avrebbe deciso una riduzione di personale del 10% circa (1.800 persone), a causa …

Si prospetta un taglio d'organico, ma soprattutto un'importante
riorganizzazione in casa Bull. Secondo quanto affermato dalla
portavoce Odile Jolles, il gruppo transalpino avrebbe deciso una
riduzione di personale del 10% circa (1.800 persone), a causa di
vendite di computer insufficienti per assicurare un ritorno alla
profittabilità. Proprio per questo, sarebbe in programma lo split,
dal 1=B0 gennaio 2001, della divisione servizi, che dovrebbe alla lunga
diventare il nuovo core della società.
Nell'ambito della ristrutturazione, Bull avrebbe in mente di vendere
altri asset nel corso del 2001, allo scopo di incassare oltre 400
milioni di euro. Non è stato specificato quali unità potrebbero
essere cedute. Il gruppo francese prevede di chiudere il secondo
semestre con risultati migliori di quanto registrato nella prima
parte del 2000 (perdita di 96,1 milioni di euro), ma ciò non basterà
a garantire un saldo attivo per l'annata, soprattutto a causa della
bassa domanda in Europa di computer di fascia medio-alta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here