Buffalo debutta nel networking wireless

Un nuovo protagonista entra nel mercato del networking: si tratta di Buffalo Technology, società europea controllata interamente dalla giapponese Melco, che propone AirStation, un nuovo dispositivo per connessioni wireless. Il prodotto è …

Un nuovo protagonista entra nel mercato del
networking: si tratta di Buffalo Technology, società
europea controllata interamente dalla giapponese
Melco, che propone AirStation, un nuovo dispositivo
per connessioni wireless. Il prodotto è disponibile in
cinque versioni, quella base è rappresentata da un
brige per mettere in comunicazione un segmento cablato
con dispositivi senza fili ed è immediatamente
disponibile. Anche il modello ADSL modem è
disponibile, per creare una rete wireless con un
accesso a Internet a alta velocità. Le altre versioni
saranno disponibili entro la fine dell'anno e l'inizio
del prossimo. Alla fine sarà possibile scegliere,
oltre ai prodotti già disponibili, tra un access point
con modem analogico e terminal adapter ISDN, o solo
con modem analogico, oppure con funzionalità di router
e accesso ADSL. Per i dispositivi di ricezione è
disponibile una scheda PCMCIA destinata a equipaggiare
i portatili, ma nel caso si voglia creare delle
stazioni wireless con dei desktop è possibile
utilizzare gli speciali adattatori proposti da Buffalo
con interfaccia PCI o ISA.
AirStation funziona a 11 Mbps e lavora a 2,4 GHz, come
richiesto dagli standard IEEE802,11b e 802,11b WiFi
High Rate della WECA (Wireless and Ethernet
Compatibility Alliance), e ha scelto come sistema di
trasmissione il DSSS (Direct Spread Sprectrum System).
Utilizza chipset firmati Lucent e supporta fino a 255
client. Per quanto riguarda l'aspetto della sicurezza
permette il filtraggio degli indirizzi MAC, utilizza
l'ESS-ID (Extended Service Set ID) e il protocollo WEP
(Wireless Equivalent Privacy Algorithm) a 64 bit per
criptare le trasmissioni.
Oltre a dialogare con l'access point, le schede PCMCIA
della soluzione AirStation possono dialogare tra loro,
stabilendo un contatto peer to peer.
Melco, che occupa una posizione predominante nel
mercato giapponese, ha deciso di allargare il proprio
giro d'affari in Europa presentando parte del suo
ricco catalogo di prodotti che comprende, oltre a
dispositivi per il networking come NIC e switch, anche
espansioni di memoria, dispositivi di memorizzazione
di masse e, in generale, tutto ciò che serve a
"upgradare" un pc o un Mac.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome