Brevi firma con Acer

L’intesa riguarda monitor e notebook e ha un valore stimato in circa 31 milioni di euro

Brevi mette a segno un ottimo colpo firmando un accordo di distribuzione con Acer. L'intesa, che secondo la società, può fruttare un fatturato di 31milioni di euro riguarda tutta la gamma di notebook e monitor della società taiwanese. Le stime parlano di 15-20 mila portatili all'anno per un fatturato di 25 milioni di euro e di 20-25 mila monitor, sempre su base annua, per un'altra quota di fatturato di circa 6 milioni.
La società bergamasca ritiene particolarmente strategica l'intesa con Acer che permette una ulteriore crescita nei due segmenti dove Brevi nel 2001 ha venduto 150 mila monitor e oltre 17 mila portatili. Al Gruppo Brevi fanno capo sette cash&carry dislocati nel nord Italia e una ventina di società collegate, distribuite su tutto il territorio nazionale. Il distributore bergamasco ha chiuso il primo semestre dell'anno con un fatturato di 82,4 milioni di euro e una crescita del 13% in più rispetto allo stesso periodo dell'esercizio precedente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome