Bonus per le aziende che assumono giovani under 29

Con il bando Garanzia Giovani previste diminuzioni del costo del lavoro per specifiche tipologie contrattuali al fine di supportare economicamente l’ingresso e la stabilizzazione nel mercato del lavoro. Le sovvenzioni potranno variare tra i 1.500 e i 6.000 euro.

E' stato pubblicato il bando per la concessione di contributi
economici alle aziende che assumonogiovani disoccupati tra i 16 e i
29 anni
. Il bonus occupazionale "Garanzia Giovani" sarà gestito dall'Inps
ed è rivolto ai contratti di lavoro, a tempo indeterminato e
determinato, stipulati entro il 30 giugno 2017.

Gli incentivi per le assunzioni "Garanzia Giovani" sono rivolti ai datori di
lavoro privati che assumono giovani registrati al Programma Operativo Nazionale
Iniziativa Occupazione Giovani, di età compresa tra i 16 e i 29 anni,
che abbiano assolto l'obbligo scolastico e siano disoccupati o
inoccupati,
e non inseriti in percorsi di studio o formazione.

Sono ammissibili al finanziamento le assunzioni a tempo indeterminato e
quelle a tempo determinato almeno semestrali, effettuate anche se l'agenzia
somministratrice non usufruisce di una remunerazione per l'attività di
intermediazione ed accompagnamento al lavoro, in relazione alla medesima
assunzione. Sono esclusi dagli incentivi bonus occupazionale, i contratti di
apprendistato ed il lavoro domestico, intermittente, ripartito e accessorio.

Le sovvenzioni economiche Garanzia Giovani avranno un importo da stabilire
in base alle tipologie di contratti e lavoratori, ma, indicativamente, potranno
variare tra i 1.500 e i 6.000 euro
, secondo quanto indicato nel bando.

I datori di lavoro interessati a richiedere il bonus assunzioni Garanzia
Giovani devono presentare una domanda preliminare all'Inps, attraverso
l'apposito modulo di istanza on-line “GAGI”, disponibile all'interno
dell'applicazione “DiResCo - Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”,
raggiungibile attraverso il portale Servizi Online dell'Istituto, previa registrazione
al sito web, selezionando le voci “per tipologia di utente”, “aziende,
consulenti e professionisti” e “servizi per le aziende e consulenti”,
autenticandosi mediante codice fiscale e codice pin personale, e seguendo il
link “dichiarazioni di responsabilità del contribuente”.

Entro sette giorni lavorativi dalla
ricezione della comunicazione di prenotazione dell'Inps il datore di
lavoro deve, se ancora non lo ha fatto, effettuare l'assunzione. A
pena di decadenza, entro 14 giorni lavorativi dalla
ricezione della comunicazione di prenotazione dell'Istituto, il datore
di lavoro ha l'onere di comunicare l'avvenuta assunzione, chiedendo la
conferma della prenotazione effettuata in suo favore.

L'istanza di conferma costituisce domanda definitiva di ammissione al beneficio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here