Blade Runner

Il futuro che non ci piace è già adesso.

Dice bene Ottavio Cappellani, scrittore catanese (il suo primo romanzo,
Chi è Lou Sciortino?” è sugli scaffali, edito da Neri Pozza): potrebbe
essere che Catania, seguendo una parabola del destino che parte dalla Magna
Grecia, sia davanti a tutti, sia il domani adesso. Magna Grecia, fucina della
filosofia; Catania, telescopio sul futuro.

Quello che è accaduto,
quindi, non è il condensato di una situazione di arretratezza.

È,
piuttosto, Blade Runner, Matrix, sul campo.

Ne parliamo qui perché ci
sono state società del nostro settore che hanno posto la questione dal loro
angolo visuale.
Sono società impegnate nella costruzione delle
infrastrutture di sicurezza per gli stadi italiani: tornelli, rilevamento
presenze, tecnologia Rfid: informatica per la sicurezza sociale, insomma.


Sono società che hanno detto «l'avevamo detto», con ciò
intendendo che la loro opera imprenditoriale è financo meritoria e non andrebbe
ostacolata da chissà quale burocrazia.

Potremmo anche dargli ragione,
per quello che ci costa.
Ma siamo sicuri che non possa bastare.


Perché il problema non sono gli stadi e nemmeno l'arciconvinto utilizzo
dell'It per fare sicurezza.

Il problema sta nella mancanza di un
paradigma cui riferirsi. In settimana a Londra hanno recapitato una
lettera-bomba a Capita Services, una società di Business process outsourcing
(Bpo).

Un'impiegata, hanno battuto le agenzie internazionali, è rimasta
ferita alle mani, l'edificio di sei piani è stato evacuato, ignoti gli autori
della missiva.

Già, il Bpo, una delle grandi tendenze che accomunano It
ed economia. «Supportiamo, trasformiamo e gestiamo i servizi amministrativi
e commerciali dei nostri clienti, per soddisfare le aspettative dei loro clienti
e delle comunità, adesso e nel futuro
», recita il profilo istituzionale di
Capita.

Qualcuno non la pensa così, ma per eccepire non si rivolge ai
sindacati: lo dice con una bomba.

Blade Runner è già adesso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here