Big data & analytic nell’offerta ai commercialisti di Wolters Kluwer

È una mega suite on cloud destinata a rimpiazzare l’attuale offerta applicativa dedicata ai commercialisti e ad aggiungere il canale online alle modalità di vendita tradizionali quella cui ci accenna Pierfrancesco Angeleri, managing director della divisione Tax & Accounting di Wolters Kluwer Italia.

Contabilità condivisa per un network collaborativo

Cresciuta per acquisizioni, la proposta software della multinazionale olandese quotata allo Stock Exchange di Amsterdam, si declina attualmente nelle linee B.Point e Sistema Professionista e offre a 18mila studi commercialisti in Italia “software ed editoria insieme per andare dagli adempimenti alla consulenza” da un unico ambiente condivisibile, integrato e costantemente aggiornato.
Fruibili sia in modalità on premise, sia corrispondendo un canone mensile per l’utilizzo dell’applicativo via Web, entrambe le soluzioni, rispettivamente eredità delle acquisizioni Osra e Ipsoa, nascono per far fronte agli adempimenti di natura contabile, fiscale e di bilancio e alle attività di consulenza dei commercialisti e sono vendute sul mercato sia attraverso una rete di vendita diretta, sia attraverso oltre 400 partner, tra Agenzie Ipsoa, rivenditori Osra e rivenditori Artel. Le medesime modalità di fruizione e i medesimi canali di vendita da cui transitano anche Giotto e B.Point Paghe, l’offerta completa per il mondo delle paghe che Wolters Kluwer propone integrata all’universo del commercialista allargando, oltre al cedolino paghe, la gestione del budget e del personale tout court.

Professionisti in cerca di un nuovo ruolo

Della divisione Legal che esula dalle competenze di Angeleri, fanno, invece, parte le soluzioni dedicate ai professionisti Suite Sicurezza Lavoro e Kleos.
Software on cloud nato dall’esperienza di Dovarisk e dedicato ai consulenti della sicurezza sul lavoro, la prima permette di creare documenti di valutazione dei rischi personalizzati, di monitorare le scadenze dei propri clienti, di programmare e registrare le attività di formazione e i Dispositivi di Protezione Individuale sui lavoratori, di controllare e registrare gli interventi sugli impianti e sulle macchine.
Il software per avvocati Kleos è, invece, indicato sul sito della multinazionale come la migliore espressione della moderna architettura on cloud, in grado di offrire ai professionisti del Foro un servizio fruibile ovunque, in qualunque momento, per aggiornare pratiche, attività, scadenze e documenti, condividendo le informazioni di studio e sfruttando l’integrazione con le Banche Dati Giuridiche Wolters Kluwer.

Mobile e app per consulenti in movimento

In chiave evolutiva, intenta a migliorare l’operatività e il colloquio con i clienti per gestire contabilità, dichiarazioni, bilancio e paghe liberandosi dalle incombenze relative a installazioni e aggiornamenti, l’offerta per i clienti professionisti si è poi arricchita di APPoint, una business app in cui Wolters Kluwer ha fatto confluire e reso disponibili tutte le funzionalità di B.Point, ARKmanager (per l’archiviazione elettronica dei documenti e la conservazione digitale anche tramite InfoCert) e Webdesk (portale di comunicazione tra studi professionali/associazioni e i propri clienti/associati) fruibili in mobilità. Disponibile su piattaforma iOS, Android, così pure come su Windows 8 e Windows Phone, APPoint rende fruibile l’intero sistema informativo gestionale senza la necessità, per commercialisti e consulenti del lavoro, di imparare nuove operatività o nuovi flussi di lavoro per fornire contenuti e scambiarsi documenti con i propri clienti.
«Sulla medesima falsa riga - dettaglia Angeleri -, a partire dalla seconda metà di quest’anno, attraverso una serie di singole app che andremo a rilasciare, sarà possibile, ad esempio, per le piccole e medie imprese e le Partite Iva clienti dello studio professionale visualizzare automaticamente le proprie scadenze, ma anche scambiare documenti, compilare appositi moduli per un’interazione facilitata con lo studio professionale».

Dall’on premise al cloud per digitalizzare i professionisti

L’intento è innovare «ma con soluzioni profondamente identificabili con il marchio Wolters Kluwer - precisa Angeleri - e cavalcando la digitalizzazione in atto affinché l’attività degli studi commercialisti e dei consulenti del lavoro passi dai soli adempimenti normativi all’erogazione di servizi di consulenza in grado di mettere a frutto, in ottica di business analytics, i dati degli utenti».
Attualmente in fase di test presso alcuni clienti selezionati, la mega suite on cloud in fase di definizione è stata completamente sviluppata all’interno di Wolters Kluwer e beneficia dello sforzo congiunto degli oltre 300 sviluppatori italiani impiegati nella software factory proprietaria.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

1 COMMENTO

Comments are closed.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome