Bi sullo scaffale

Quando i negozi diventano “intelligenti”.

Attualità nella proposta moda, qualità nei materiali e attenzione alla produzione sono alla base della filosofia di Grotto, azienda che produce e distribuisce i capi di abbigliamento Gas e che conta più di 300 dipendenti nella sede centrale e 1.500 collaboratori suddivisi tra le filiali e le unità produttive presenti all'estero. Il progressivo potenziamento delle strutture commerciali e della rete di vendita hanno elevato Gas a marchio internazionale, con 3.500 punti vendita. Le esportazioni, che per il momento rappresentano il 38% del fatturato totale, sono in aumento e vengono assorbite per oltre la metà dall'Europa, presidiata da 5 filiali (Germania, Francia, Spagna, Regno Unito e Ungheria).


Un ruolo di primario interesse è interpretato dallo sviluppo del retail diretto: a oggi sono infatti 35 (tra flagship, store e outlet) i punti vendita Gas di proprietà dell'azienda, senza considerare gli oltre 90 negozi e corner monomarca in franchising. Questa evoluzione ha creato il bisogno, all'interno della direzione commerciale, di una soluzione strutturata per analizzare giornalmente la situazione dei negozi. I dati da acquisire ed elaborare provenivano dai diversi processi aziendali ed era necessaria una visione d'insieme e l'approfondimento dei singoli dettagli.


La copertura informativa richiesta era molto articolata e riguardava tutte le attività chiave del business, dalla verifica del venduto dei negozi, all'analisi dei modelli/tessuti/vestibilità più richieste nei diversi mercati per finire con gli indici di rotazione dei magazzini.


La società ha intrapreso uno studio per individuare lo strumento che meglio rispondesse ai requisiti tecnologici per l'integrazione di dati provenienti da basi dati diverse, distribuite su più piattaforme. La soluzione avrebbe dovuto, inoltre, permettere di gestire analisi estemporanee, fornendo strumenti di facile utilizzo direttamente all'utente finale, senza caricare i sistemi informativi con ulteriori oneri e costi di sviluppo.


Analizzando l'offerta sul mercato, la scelta è ricaduta su QlikView di QlikTeck, che consente flessibilità nella preparazione dei cruscotti aziendali rivolti alla direzione e facilita la costruzione di form specifici per i singoli utenti.


La direzione Retail ha identificato il dettaglio di ogni informazione e, ove necessario, sono state definite le regole da applicare ai singoli dati. I Sistemi informativi assieme agli esperti di QlikView Italy hanno organizzato la base dati e istruito il personale Edp e gli utenti rendendoli in breve tempo autonomi nell'elaborazione e produzione dei form richiesti. L'obiettivo dell'azienda è di utilizzare QlikView, come data warehouse centrale aperto alle richieste di informazioni dell'azienda. I documenti sono fruibili dagli utenti in sede e trasmissibili a quelli esterni via e-mail.


Il prossimo step sarà costituito dall'installazione della versione Server per permettere la pubblicazione dei dati su Web rendendoli consultabili da tutte le realtà esterne alla sede centrale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome