Bi integrata per Microsoft

La società ha rilasciato Office PerformancePoint Server 2007, soluzione completa per la gestione delle prestazioni

In un mercato sottoposto a spinte competitive visibilmente crescenti, monitorare il business, analizzare gli eventi e pianificare azioni in grado di aggiungere valore sono diventate operazioni oramai indispensabili per la sopravvivenza di qualsiasi tipo di azienda. Da sempre, la declinazione che Microsoft ha fatto delle soluzioni di Business intelligence è stata votata alla pervasività, spingendo la diffusione di strumenti tradizionalmente confinati alla stanza dei bottoni, anche attraverso l'uso di interfacce semplici e intuitive. A tutto questo, il recente annuncio di Office PerformancePoint Server 2007 aggiunge il concetto di integrazione, perseguita attraverso il rilascio di una soluzione completa per la gestione delle prestazioni.


Figlio del rebranding delle tecnologie acquisite con ProClarity (combinate con prodotti sviluppati in-house come Business Scorecard Manager 2005 ed Excel), il nuovo prodotto mette a disposizione strumenti di monitoraggio, analisi e pianificazione correlati in modalità ciclica e sfrutta un'interfaccia Web based per la delivery delle viste in funzione dei privilegi di accesso. «Office PerformancePoint Server 2007 - ha sottolineato Enrico Bonatti, direttore Information Group di Microsoft Italia - si integra perfettamente con strumenti già presenti in azienda, come Excel e gli Excel Services, offrendo anche la possibilità di valorizzare gli investimenti effettuati in Windows Server, Sql Server e Office SharePoint Portal Server, capitalizzando sulle competenze maturate». Stretto anche il rapporto con Dynamics, la linea dei gestionali Microsoft attraverso cui Office PerformancePoint Server può calare le diverse viste in funzione dei ruoli.


Il repackaging e le funzionalità aggiuntive della nuova soluzione puntano a sostenere con vigore la crescita di Microsoft in un settore in cui, secondo Idc, la società sta già da tempo raccogliendo ampi consensi (secondo l'analista, nel 2006, la società ha registrato una crescita del 28% sull'anno precedente, mentre la media di mercato è stata dell'11,5).


In Italia, l'ecosistema di partner, incaricato di sviluppare soluzioni verticali sul framework disponibile, è oggi rappresentato da un mix di realtà locali e internazionali che annovera nomi di alleati storici come Hp, Accenture, Altea, BrainForce, Factory Software, Kpmg e Txt e-solutions.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here