BenQ apre in Italia e punta sui digital device

Attiva già da marzo, la filiale italiana della taiwanese BanQ finalmente si presenta al mercato con una strategia di vendita basata sulle terze parti

Attiva dal primo marzo 2002. Dieci dipendenti entro fine anno. Previsione di fatturato 30 milioni di euro. Con questa brevissima carta d'identità BenQ Italy si presenta sul nostro mercato. Filiale italiana della società taiwanese fino allo scorso anno nota come Acer Communications & Multimedia, l'azienda offre una gamma di prodotti che vanno dai display, alle fotocamere digitali, ai sistemi optical storage, alla comunicazione (dispositivi wireless, broadband e di networking).
Distributori, catene It, retailer, Gdo e Gds sono i canali tramite i quali BenQ intende veicolare la sua produzione, alcuni già attivati, altri in via di definizione.
“Abbiamo siglato accordi con i più importanti distributori italiani - spiega Giorgio Bignoli, managing director di BenQ Italy, qui approdato dopo una lunga esperienza in Acer dove ultimamente ricopriva il ruolo di direttore marketing per il Sud Europa -. Da giugno cominceremo la commercializzazione dei nostri prodotti in tre Gdo, mentre siamo in contatto con le principali catene di informatica tra cui Vobis, Welcome, Strabilia, Multimedia Planet”.
Al momento tra i distributori di BenQ è ufficialmente noto il nome di Esprinet, mentre si attendono i nomi degli altri nei prossimi giorni.
La strategia aziendale è ora concentrata sulla conoscenza e diffusione del marchio per cui verranno effettuati investimenti significativi - si parla dell'8/9% sul totale del fatturato - oltre a un'attenta focalizzazione sui servizi di pre e post vendita che includono una gestione della logistica via Web (b2b) e garanzie sui prodotti, da due a tre anni, in linea con le nuove normative.

BenQ, il cui nome è l'acronimo di “Bring Enjoyment ,N Quality to Life” (portare divertimento e qualità alla vita) spingerà l'acceleratore sui digital lifestyle devices, che principalmente saranno costituiti da monitor e prodotti per l'optical storage, oltre a video proiettori e fotocamere digitali per i quali sono previsti tassi di crescita molto interessanti. Non a caso, per queste ultime la società prenderà contatti anche con il canale fotografico.
Tra i prodotti disponibili già nei prossimi giorni segnaliamo la gamma dei monitor Crt e Lcd, da 15, 18 fino a 20,8”, un proiettore Sl75x, molto piccolo e a tecnologia Dlp, nuove fotocamere digitali e a breve prodotti wireless. Ma non mancano all'appello anche masterizzatori e scanner.
Benq ha alle spalle un Gruppo consolidato, con un fatturato worldwide pari a 3,3 miliardi di dollari nel 2001 che racchiude tutta una serie di aziende. All'interno del Gruppo, l'azienda ha fatturato 2,1 miliardi di dollari lo scorso anno pari al 62% del totale e prevede per il 2002 un giro d'affari di 3,1 miliardi di dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome