Bea dimostra le funzionalità di Cajun

Il nuovo framework si rivolge anche a utilizzatori inesperti, consentendo loro di realizzare funzionali servizi Web in Java.

Bea Systems ha rilasciato informazioni sul framework di sviluppo Cajun, dimostrando che le feature pianificate che permetterebbero a programmatori relativamente inesperti di costruire solidi servizi Web server in Java. Bea si augura che l'utilizzo delle tecniche di sviluppo di Cajun, che si pone in antitesi a Microsoft Visual Studio, rivoluzionerà lo sviluppo dei servizi Web Java. Utilizzando il codice Alpha si possono costruire servizi Web scalabili tramite le tecniche "point and click", invece del codice. Vengono così ridotte le ore di sviluppo, tramite la dimostrazione ai programmatori che non si necessita di una profonda conoscenza delle Api Java. Anche Bea, come molti, crede che uno dei più grandi ostacoli per Java, sia la quantità di conoscenza richiesta per implementare operazioni considerate essenziali per realizzare servizi Web scalabili efficienti e scalabili.

Con Cajun, Bea ha dato priorità a tre aree che crede vitali per lo sviluppo dei servizi Web Java: le comunicazioni asincrone, la modellazione di core string e l'accoppiamento libero delle applicazioni. Le recenti specifiche Java 2 Enterprise Edition (J2Ee) e Enterprise JavaBeans (Ejb) utilizzando un message drive bean per la messaggistica asincrona. La messaggistica asincrona è vitale per i servizi Web: quando una richiesta è inviata da un'applicazione di servizi Web a un server non funzionante, il servizio Web può ancora operare poiché non richiede risposta dal server. Bea dovrebbe lanciare Cajun durante la propria conferenza eWorld 2002 che inizierà il 24 febbraio prossimo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome