Bare Metal Solution Google Cloud

Bare Metal Solution è la nuova soluzione di Google Cloud che comprende, secondo la descrizione che ne dà l’azienda stessa, tutta l'infrastruttura di cui un’organizzazione ha bisogno per eseguire workload enterprise specializzati, ad esempio basati su Database Oracle, in co-location.

Qual è l’esigenza a cui Google Cloud intende dare risposta con questa nuova soluzione? Le aziende sono desiderose di abbracciare l'innovazione con un modello operativo moderno fondato sul cloud, ma al contempo non vogliono interrompere l’ambiente It esistente o aggiornare tutte le applicazioni legacy.

In questo potenziale impasse, la complessità, i costi e il rischio della migrazione nel cloud spesso ostacolano una trasformazione digitale di successo. Ed è in tale scenario che può risultare utile Bare Metal Solution, come metodo per avviare la migrazione di applicazioni che hanno finora frenato l'adozione del cloud.

L’infrastruttura di Bare Metal Solution è collegata mediante un'interconnessione dedicata, a bassa latenza e altamente resiliente, e si connette a tutti i servizi nativi di Google Cloud. Inoltre, utilizza hardware OEM certificato per eseguire più applicazioni aziendali, la maggior parte delle quali può essere migrata su questa infrastruttura con modifiche minime o nulle, riducendo dunque il rischio di migrazione e aumentandone contemporaneamente la performance.

Bare Metal Solution Google CloudBare Metal Solution include anche strumenti di automazione che aiutano le aziende a gestire in modo rapido il proprio ambiente, eseguendo il provisioning di applicazioni e database relazionali, configurando i sistemi operativi più diffusi e impostando servizi come backup e monitoraggio.

L'interfaccia di gestione è ideata per risultare familiare ai team It e ai systems integrator esistenti, in modo che l’azienda possa sfruttare gli investimenti fatti in strumenti, processi e personale.

Bare Metal Solution fornisce, dunque, innanzitutto un’infrastruttura hardware completamente gestita end-to-end, con elaborazione, archiviazione e rete, nonché ambienti fully managed e monitorati, tra cui alimentazione, raffreddamento e strutture.

Come parte integrante di Google Cloud, oltre all’accesso a bassa latenza alla piattaforma di Big G, c’è anche il supporto di Google Cloud e fatturazione unificata, così come SLA di livello enterprise definiti per uptime hardware e disponibilità di interconnessione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome