Banda larga, una connessione serve per due

Una ricerca di Ciao Group per conto di Juniper Networks svela che ogni collegamento supporta più identità. E conferma che i servizi broadband (IpTv in testa) sono destinati a soppiantare quelli tradizionali

Internet sta guadagnando terreno rispetto ai media tradizionali, sulla spinta dei servizi offerti dalla banda larga. In particolare, lo shopping online, la IpTv e il gaming sono tra i settori che nei prossimi due anni dovrebbero essere utilizzati sempre di più.
È quanto emerge da una ricerca che Juniper Netowks ha commissionato a Ciao Group per analizzare lo stile di vita dei consumatori di servizi broadband. L'indagine è stata condotta su un campione di 5.000 utenti broadband di Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito nel mese di aprile 2008.
La ricerca mette in evidenza come i consumatori preferiscano sempre di più il Web per avere un ventaglio sempre più ampio di contenuti e strumenti di entertainment, informazione e comunicazione, oltre la semplice posta elettronica. In particolare, a livello europeo il 24,8% degli intervistati (il 23,7% in Italia) afferma che i siti di social networking rappresentano un ottimo canale per restare in contatto con amici e parenti, mentre per il 37,5% (il 33,5% in Italia) questo servizio diventerà ancora più importante in futuro.
In parallelo, secondo il sondaggio le comunicazioni tradizionali sono destinate a perdere di rilievo negli anni a venire: per il 41,7% del campione (ma in Italia è quasi il 50%) la telefonia fissa perderà importanza.
Un trend analogo è previsto per la Tv: se per il 61,3% degli intervistati europei la Tv online assumerà in futuro un ruolo sempre più rilevante, il 35,6% ha confermato che la televisione tradizionale perderà importanza nei prossimi anni. Percentuali di giudizio molto simili sono state rilevate anche nel nostro Paese.
È interessante notare, dal punto di vista della connessione alla banda larga, come il 79,9% del campione a livello europeo e ben l'84,7% degli italiani ha affermato che la propria connessione broadband viene regolarmente utilizzata da due o più utenti, a dimostrazione del fatto che ciascun collegamento a banda larga supporta molteplici identità e servizi. Inoltre, il 39,3% degli intervistati (in Italia il 52,2%) possiede almeno cinque differenti identità utente online, ciascuna legata a una propria password esclusiva, per accedere a diversi servizi in Rete da un'unica connessione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here