Banca Intesa

Mirco Carriglio, responsabile Tecnologie distribuite, direzione Sistemi informativi

Banca Intesa è il primo gruppo bancario italiano. Nasce nel 1998 dall'integrazione di Cariplo e Ambroveneto. Nel 1999 entra nel gruppo anche Bci, che si fonde definitivamente nel 2001, diventando IntesaBci. Nel dicembre del 2002 l'Assemblea delibera che dall'inizio del 2003 il nome definitivo diventi quello attuale di Banca Intesa. A fine 2004 i numeri del gruppo parlano di: un utile netto consolidato di 1.884 milioni di euro (+55,2% rispetto al 2003); quasi 57.000 i dipendenti; 3.698 il numero degli sportelli, di cui 3.080 in Italia.
Banca Intesa gestisce i servizi It del gruppo attraverso strutture dislocate nei tre centri principali di Parma, Vicenza e Milano. I sistemi in uso, a cui fanno capo oltre 50.000 client, sono basati su architettura Os/390, Unix e Windows, con mainframe Ibm e server Sun, Hp e Ibm. Per quanto riguarda la configurazione applicativa, il portfolio comprende principalmente soluzioni Microsoft a cui si aggiungono software sviluppati in house, pacchettizzati o sviluppati da terze parti. L'infrastruttura comprende 6.000 server, 50.000 posti di lavoro, oltre 30.000 Mips e 100.000 GB, con un supporto logistico a oltre 2.100 filiali, per circa 2 milioni di mq, a cui si aggiungono i 25 edifici di direzione nell'area milanese.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here