Balocco al lavoro con la virtualizzazione di Hpe SimpliVity

HPE SimpliVity sede Balocco

Ridurre la complessità del sistema informativo sia in termini di infrastruttura sia di carico, preservando la sicurezza e disponibilità dei dati aziendali memorizzati su storage. Questa la necessità che era emersa all'interno del dipartimento IT dell'azienda dolciaria Balocco. Incuriosito dalla soluzione SimpliVity proposta da HPE, il team IT di Balocco ne ha voluto approfondire le caratteristiche.

Questa analisi lo ha convinto dell’opportunità di mettersi in casa una piattaforma server virtualizzata e preconfigurata, dove risorse di elaborazione, storage, rete e software di gestione si governano da un’unica appliance.

Non solo prestazioni

In un periodo in cui le minacce informatiche sono pressoché quotidiane, i fattori che hanno influenzato la scelta di Balocco sono stati la sicurezza di poter contare su una gestione integrata e a costo zero del backup e la possibilità di effettuare restore anche granulari in tempi rapidi, prestazioni assicurate da HPE SimpliVity. Inoltre, la soluzione HPE è risultata la più semplice da amministrare anche dal punto di vista della gestione ordinaria.

Non avendo come obiettivo unico il miglioramento delle performance IT, Balocco ha potuto toccare con mano anche i plus di una migrazione condotta in tempi davvero rapidi: è servita meno di una giornata lavorativa per mettere in opera e far funzionare la nuova infrastruttura HPE SimpliVity.

Appena implementata, l’offerta hyperconverged firmata HPE ha, inoltre, permesso all’IT di Balocco di riportare dentro HPE SimpliVity sia una virtual machine dedicata a IBM Domino, sia una macchina server esternalizzata e al servizio di un applicativo di Business Intelligence.

Tutto questo, in aggiunta a una migliore risposta delle applicazioni in uso in azienda, ha comportato una drastica riduzione dei tempi di manutenzione dell’intera infrastruttura, con aggiornamenti software effettuati in ore, non più in giorni.

Bottega BaloccoNuove necessità

Oltre a migliorare le prestazioni e semplificare l’infrastruttura, con il passaggio a HPE SimpliVity, Balocco, ha ridotto le virtual CPU e la virtual RAM assegnata ad alcune macchine, che ora lavorano meglio con meno risorse.

Nel corso del 2019 si concluderà una serie di investimenti che ha portato all’ampliamento della superficie produttiva e all’introduzione di diverse nuove tecnologie: linee produttive, magazzini più efficienti, laboratori di analisi microbiologiche e un centro di ricerca & sviluppo.

Gli investimenti IT a breve termine saranno mirati a consolidare l’infrastruttura esistente e ad ampliare la rete LAN, anch’essa basata su apparati HPE.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome