Home Cloud Azure Web PubSub, per costruire esperienze web e mobili in tempo reale

Azure Web PubSub, per costruire esperienze web e mobili in tempo reale

Microsoft ha annunciato la disponibilità di Azure Web PubSub Service, che consente di fare il push in tempo reale dei dati.

Il servizio risponde alle esigenze degli scenari applicativi in tempo reale – come ad esempio gli aggiornamenti dei dati in diretta, le chat per lo streaming video e le dashboard IoT – che  aiutano le imprese a diventare più agili e più reattive nei confronti dei clienti.

Azure Web PubSub è un servizio completamente gestito basato su WebSocket che permette alle imprese e agli sviluppatori di focalizzarsi sulla costruzione di esperienze web e mobili in real-time.

WebSocket è un protocollo standardizzato che fornisce una comunicazione full-duplex, ed è la chiave – mette in evidenza Microsoft – per costruire efficienti interazioni web in tempo reale. Inoltre, è supportato da tutti i principali browser e server web.

Azure Web PubSub consente di utilizzare WebSocket e il pattern publish-subscribe per costruire facilmente applicazioni web in tempo reale come dashboard di monitoraggio in diretta, chat live multipiattaforma, localizzazione in tempo reale sulle mappe e altro ancora.

Il servizio Azure Web PubSub è stato in anteprima da aprile e ora, con la disponibilità generale, i clienti ricevono innanzitutto una maggiore affidabilità e il 99,9% di disponibilità con un service level agreement per l’uso in produzione.

Poi, il supporto viene esteso a più region. Il servizio Azure Web PubSub di Microsoft è ora disponibile in tutte le region degli Stati Uniti e del Canada, in Europa occidentale, Europa settentrionale, Sud-Est asiatico, Australia orientale e Giappone orientale e occidentale. Inoltre, nei prossimi mesi, Microsoft aggiungerà ancora altre region.

Azure Web PubSub

Il servizio offre anche importanti funzionalità di sicurezza. Tra queste: il supporto Azure Active Directory, che aiuta i clienti a proteggere e governare l’accesso con single sign-on e semplificare l’accesso alle app da qualsiasi luogo; il supporto di endpoint privati per consentire ai client in una rete virtuale di accedere in modo sicuro al servizio Azure Web PubSub.

Anche gli sviluppatori potranno trarre vantaggio da miglioramenti introdotti nella versione generalmente disponibile. Innanzitutto, più API REST per consentire l’aggiunta di utenti a un gruppo e la chiusura delle connessioni di utenti, gruppi e hub.

Inoltre: miglioramenti di Azure CLI per consentire agli utenti di stabilire direttamente i client WebSocket e inviare messaggi o gestire le connessioni; miglioramenti del subprotocol quali il supporto binario e più metadati per abilitare più scenari pub/sub; connessione anonima per consentire ai clienti di utilizzare la propria logica di autenticazione.

Azure Web PubSub offre anche l’integrazione con altri servizi Azure.

Microsoft fornisce trigger e binding per integrare Azure Web PubSub con Azure Functions più facilmente.

Le applicazioni serverless hanno molti casi d’uso unici, compresi gli aggiornamenti dei dati dal vivo e altri scenari in tempo reale. Con il binding di Azure Functions, il servizio Azure Web PubSub può essere utilizzato senza problemi in un ambiente serverless su Azure.

Oltre a quella con Azure Functions, Microsoft fornisce anche l’integrazione con altri servizi Azure come Azure Static Web Apps, Azure API Management, Azure Application Gateway e Azure Monitor, in modo che i clienti possano costruire soluzioni end-to-end con Azure.

Inoltre, Microsoft ha annunciato che continuerà a offrire un tier gratuito per la prova del servizio e la prototipazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php