Aumenti per imposte di registro, ipotecarie e catastali

Raffica di aumenti previsti nella legge finanziaria

L'Agenzia del Territorio è intervenuta con Circ. 4 febbraio 2005, n. 1, per fornire chiarimenti operativi sull'applicazione delle disposizioni del D.L. 31 gennaio 2005, n. 7, attuativo della legge finanziaria 2005, che prevede un aumento degli importi fissi dell'imposta ipotecaria, dell'imposta di bollo e dei tributi speciali catastali.
Le imposte di registro, ipotecarie e catastali sono elevate a 168 €; l'imposta dovuta sugli atti relativi a diritti sugli immobili sottoposti a registrazione con procedure telematiche è di 230 €. Le formalità da eseguire nei registri immobiliari con modalità telematiche o presentate su supporto informatico, come note di trascrizione, di iscrizione, di rinnovazione, domande di annotazione nei registri immobiliari, anche con efficacia di voltura, sono assoggettate all'imposta di 59 €.
La circolare specifica che tale disposizione non si applica alle formalità derivanti da atti relativi a diritti sugli immobili sottoposti a registrazione con procedure telematiche, né alle formalità derivanti dalla trasmissione con procedure telematiche (ad oggi, peraltro, non ancora previste) delle dichiarazioni di successione di beni immobili e dei diritti reali immobiliari.
L'imposta, d'importo forfetario, è dovuta all'atto della richiesta della formalità e il pagamento, effettuato presso l'Agenzia del territorio, viene diretto al concessionario della riscossione o all'intermediario convenzionato. Il pagamento telematico non è ancora disponibile.
Per certificati, copie ed estratti del catasto l'importo forfetario di 28 € è dovuto al momento della richiesta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here