Aumentano i ritardi nei pagamenti delle imprese

Secondo Cribis D&B, la puntualità nel pagamento delle fatture da parte delle aziende italiane è calata nel terzo trimestre 2010. Le più diligenti nel saldare i propri fornitori le imprese del centro-nord e le micro e piccole imprese.

La puntualità nel pagamento delle fatture delle aziende
italiane è calata nel terzo trimestre del 2010 Infatti secondo uno studio
realizzato da Cribis D&B, società del gruppo Crif solo il 39,22% delle
imprese ha pagato alla scadenza concordata, rispetto al 42,2% riscontrato nel
secondo trimestre del 2010. La ricerca ha anche evidenziato che il 50,9% delle
aziende ha accumulato un ritardo fino a un mese, mentre il 2,11% ha onorato i
propri impegni oltre 60 giorni dopo la scadenza , lo 0,53% tra i 90 e i 120
giorni di ritardo e lo 0,26% sono quelle che vanno oltre i 120 giorni.

Oltre il 40% delle imprese del centro-nord ha pagato con puntualità i
fornitori, percentuale che scende al 34% per le aziende del sud. In
particolare, l'1,4% delle aziende del nord ha saldato oltre i 60 giorni di
ritardo, percentuale che al centro sale al 2,17% e al sud raggiunge il 3,75%,
mentre l'1,31% ha ottemperato ai propri obblighi dopo più di 90 giorni. Sempre
in meridione, il 52,14% delle imprese ha ritardato i pagamenti fino a 30 giorni
mentre il 10,56% fra i 30 e i 60 giorni dopo la scadenza.

La regione con la quota maggiore di imprese che hanno pagato puntualmente nel
terzo trimestre di quest'anno sono state le Marche (46,65%), seguite dal
Trentino Alto Adige (45,61%) e dalla Valle d'Aosta (44,38%). Fanalino di coda
della classifica sono invece state Sicilia e Campania, dove le aziende che
hanno pagato con regolarità non hanno raggiunto il 32%. I macrosettori che si
contraddistinguono per una minore percentuale di pagamenti puntuali (inferiore
al 37% del totale) sono quelli del commercio all'ingrosso e dell'industria,
mentre oltre il 44% delle aziende dell'agricoltura e dei servizi finanziari ha
pagato entro la scadenza.

Se guardiamo infine il dato dimensionale, notiamo che
le micro e le piccole imprese si distinguono per essere più puntuali nei
pagamenti dove la quota è stata rispettivamente del 43,87% per le micro e del
32,76% per le piccole. Mentre sono più frequenti i ritardi nelle aziende medie
e grandi, dove le percentuali sono rispettivamente 22,11% e dell' 1 per cento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here