Home Mercato Attiva Evolution rafforza l'iperconvergenza con Scale Computing

Attiva Evolution rafforza l’iperconvergenza con Scale Computing

Attiva Evolution, divisione a valore di Attiva, rafforza la sua presenza nel mercato dell’perconvergenza e annuncia la partnership con Scale Computing, azienda statunitense attiva nell’innovazione dell’edge computing.

L’accordo consentirà a system integrator e operatori del settore di proporre soluzioni HCI scalabili e ad alte prestazioni, ma a prezzo contenuto.

Lorenzo Zanotto, BU Sales Manager di Attiva Evolution ha affermato che la scelta di aggiungere Scale Computing al proprio portfolio consente di presentare un’offerta più completa in ambito server, storage e virtualizzazione.
Infatti, prosegue Zanotto, Scale Computing HC3 è una piattaforma altamente scalabile, semplice da gestire ed economica.

Attiva Evolution è convinta che questo possa fare la differenza per i suoi partner, perché potranno approcciare clienti che vanno dalle Pmi all’ Enterprise e proporre una soluzione ottimale da costruire in base alle esigenze.

Secondo il manager italiano, la soluzione Scale Computing HC3 ha cambiato il data center, reinterpretando il concetto di server e il sistema di virtualizzazione, così da renderli semplici, affidabili e modulabili in base alle necessità delle aziende di qualsiasi dimensione, PMI comprese.
Il punto forte della piattaforma è che server, storage, networking e virtualizzazione non sono più elementi separati, ma vengono riuniti nativamente in un unico nodo  gestione automatizzata. Infatti, la tecnologia proprietaria brevettata (architettura “selfhealing” unica basata su oltre 20 brevetti) trasforma sistemi isolati in micro-data center unificati e autogestiti per l’edge computing.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php