Attenti a Microsoft Iis Web Server, dicono gli esperti di virus informatici

La società di consulenza suggerisce di prendere in considerazione alternative a Iis come Apache o il Web server firmato iPlanet.

Secondo Gartner Group, le aziende colpite dai recenti attacchi virali "Code Red" e "Nimda" farebbero bene a considerare le attuali alternative a Internet Information Server, la piattaforma di distribuzione Web di Microsoft. In un rapporto sicuramente destinato a influire sulle strategie dell'industria emergente dei servizi Web, Gartner afferma che i virus appena citati dimostrano gli "elevati rischi" associati all'impiego di Iis e alla difficoltà di stare al passo con le frequenti "patch" di sicurezza che la casa di Redmond è costretta a mettere in circolazione. La società di consulenza suggerisce in modo esplicito di prendere subito in considerazione alternative a Iis come l'open source Apache o il Web server firmato da iPlanet, la joint venture tra Sun e Netscape. "In termini di sicurezza, queste due offerte vantano una storia più credibile rispetto a Iis e soprattutto non sono soggetti ai continui attacchi da parte dell'esercito di autori di virus e worm", afferma Gartner. La pubblicazione dello studio coincide con una fase critica per la strategia Microsoft .Net. Consigliando l'uso di piattaforme non Microsoft, Gartner potrebbe imprimere una svolta in direzione del mondo Xml basato su Java, danneggiando indirettamente il campo schierato con il modello Microsoft Com, supportato da Iis e da altri server Windows. Gartner sottolinea con forza le proprie preoccupazioni nei confronti del Web servicing basato su .Net, sostenendo che gli attacchi virali continueranno fino a quando Microsoft non avrà completamente riscritto Iis.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here