Asem rinnova la famiglia ProServer

Si presenta completamente rinnovata la famiglia dei server di rete ProServer di Asem. L’azienda friulana ha infatti annunciato sei nuovi modelli indirizzati a reti client-server da 5 a 250 posti di lavoro. Si parte dal ProServer Va, un sistema monoproc …

Si presenta completamente rinnovata la famiglia dei server di rete
ProServer di Asem. L'azienda friulana ha infatti annunciato sei nuovi
modelli indirizzati a reti client-server da 5 a 250 posti di lavoro.
Si parte dal ProServer Va, un sistema monoprocessore, che supporta
Intel Pentium III con Fsb a 133 MHz e frequenze di clock fino a 933
MHz, memoria Sdram a 133 MHz (espandibile a 1,5 Gb), controller e
hard disk Ultra 3 Scsi (con transfer rate di 160 Mb/sec). Nelle
versioni con controller Raid è possibile installare opzionalmente un
modulo per rendere removibili a caldo fino a 3 unità da 36 Gb. Il
ProServer Gx2, invece, è basato sul chipset Intel 440Gx, supporta
fino a due processori Intel Pentium III con frequenza fino a 1 GHz e
100 MHz di front side bus. Incorpora sulla scheda madre le principali
periferiche server, quali controller duale Ultra2Wide Scsi, chip
grafico Svga e scheda di rete Fast Ethernet 10/100. é presente anche
un doppio bus Pci, con due slot in grado di gestire periferiche con
interfaccia a 66 MHZ, quali il controller Raid opzionale, che
permette di raddoppiare il transfer rate tipico del bus Pci a 33 MHz.
Installando alcune dotazioni opzionali la macchina può essere
trasformata in un'unità di storage, con doppio alimentatore
ridondante da 300 W e fino a 10 hard hisk Hot Swap. Per la gestione e
amministrazione del Asem integra software Intel Server Control, che
consente di verificare il funzionamento del server, anche in remoto,
per mezzo della funzione Emergency Management Port.
I ProServer Rc2 (bi-processore Pentium III Fcpga, disponibile da fine
ottobre) e Xc2 (bi-processore Pentium III Xeon), hanno le medesime
del Gx2, ma implementano l'architettura del nuovo chipset ServerWorks
III Le, che apporta evoluzioni tecnologiche quali la gestione del
Front Side Bus a 133 MHz verso microprocessori e la memoria Sdram.
Infine, i modelli Rc4 (Tower rackable 7U) e Xc4 (Rack mount 5U)
rappresentano il top della gamma, sono basati sul chipset ServerWorks
II He, con Fsb a 100 MHz e sono in grado di supportare fino a quattro
microprocessori Intel Pentium III Xeon a 700 e 933 MHz con 1 o 2 Mb
di cache per microprocessore. Entrambi sono dotati di tre
alimentatori ridondanti hot swap, fino a 11 ventole ridondanti, vani
per Hdd hot swap per una capacità totale di 360 Gb (Rc4) e 180 Gb
(Xc4).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome